Cultura e spettacolo

Puntata Insieme Idee e Persone del 23 Novembre 2018

Si è appena conclusa un’altra puntata di “Insieme idee e persone”, in onda come sempre in diretta nazionale venerdì sera dalle ore 20 sul canale digitale 84 (Canale Italia).

Al consueto appuntamento erano presenti vari ospiti: Chiara Giacomin, autrice del libro “Noi contro questa cosa senza nome”, la Dott. Barbara Puschiasis, esponente dei Consumatori Attivi di Friuli Venezia Giulia e Veneto, il Dott. Luigi Alessandro Bisato, responsabile regionale del PD e il commercialista Giovanni Armellin, presidente di Muoversì.

La puntata inizia con l’intervento della  Giacomin, autrice del libro “Noi contro questa cosa senza nome” (Michael Edizioni di Treviso). La Giacomin ha spiegato il motivo per il quale ha scritto il suo libro, motivo che tra l’altro deriva da un’esperienza diretta, considerando che suo figlio è portatore di disabilità; ha rappresentato inoltre la forte gioia di vivere nonostante le difficoltà e secondo Chiara, tutte le persone che compreranno il libro verranno pervase da un lato dalla gioia di vivere, dall’altro dalla consapevolezza di sapersi accontentare delle piccole cose, per godere appieno di ciò che si ha la fortuna di avere.

 

La diretta prosegue, poi, analizzando la situazione delle banche.

Barbara Puschiasis, esponente dei Consumatori Attivi di Friuli Venezia Giulia e Veneto, ha sottolineato le difficoltà dei risparmiatori italiani, ricordando che nel Centro Italia son “fallite” ben quattro Banche, e due, di fatto, al Nord, nella fattispecie Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza.

Emergono così le estreme difficoltà che vi sono nel far valere i diritti dei risparmiatori “traditi”, considerando anche il vuoto normativo che attualmente, nonostante questi casi emblematici, non tutela i risparmiatori.

Le argomentazioni inerenti alle Banche hanno anche toccato la famosa Banca Monte dei Paschi di Siena. Ed è proprio qui che è intervenuto  Bisato, responsabile regionale del Partito Democratico, affermando che è stato richiesto ed eseguito un finanziamento dello Stato che consente al capitale di rientrare, al contrario invece delle altre banche sopra citate. Il Fondo dei risparmiatori “traditi” è già stato realizzato dal Governo Renzi, ma purtroppo solo il 10% delle somme è messo a garanzia dei risparmiatori.

La trasmissione prosegue, sempre in diretta, con le considerazioni di Giovanni Armellin. Il Presidente di “Muoversì”, ha ribadito la necessità di una separazione tra Mestre e Venezia, affermando che i due Comuni stanno “morendo” e che questa situazione può essere evitata solamente scindendo Mestre da Venezia. Solo con la divisione sarà possibile effettuare un rilancio complessivo di entrambe.

Chiude la diretta il conduttore Vincenzo Lovino. Questi chiede ai telespettatori di portare rispetto per l’opposizione, in quanto l’Italia non è più un regime totalitario, ma democratico. Quindi, è necessario dare sostegno a qualsiasi forma di opposizione, da qualunque parte provenga. Questo appello tocca anche i social, ricordando che sono totalmente inutili le offese via Facebook.

Il conduttore, infine, ribadisce che se ci fosse qualche persona interessata a porgere domande direttamente ai politici presenti in studio, può richiedere di partecipare alla trasmissione, ottenendo in tal modo la possibilità di fare le proprie domande direttamente ai personaggi politici, senza dover usare i social.

 

n.s.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close