Cultura e spettacolo

Redentore 2019: l’ordinanza

In occasione della Festa del Redentore 2019, in programma sabato 20 e domenica 21 luglio nelle aree prospicienti lo specchio acqueo del Bacino di San Marco, il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha emanato un’ordinanza che detta le misure di prevenzione per l’incolumità e la sicurezza pubblica.

Il Redentore 2019

L’evento è stato quindi oggetto di un Tavolo tecnico convocato dalla Questura, che ha definito le seguenti misure per le situazioni di pericolo:

– individuazione di via di fuga, con l’assistenza di apposito personale;
– previsione di corridoi di emergenza;
– suddivisione in settori dell’area di affollamento;
– individuazione di punti di assistenza medica e di protezione civile e di spazi di soccorso raggiungibili dai mezzi di assistenza;
– riduzione drastica della presenza di contenitori di vetro nelle aree interessate dagli eventi, nelle vie di fuga e nelle aree limitrofe.

Le ore calde del Redentore 2019

In particolare, quindi, dalle ore 19 di sabato 20 alle ore 3 di domenica 21 luglio, nel territorio del centro storico di Venezia, nonché è vietata la somministrazione di alimenti e bevande la vendita per asporto in qualsiasi contenitore di vetro nonché è vietato il trasporto sulla pubblica via di qualsiasi tipo di bevanda in bottiglie o contenitore in vetro.

Le aree coinvolte

insieme idee e persone

Nell’area marciana, Riva degli Schiavoni, Riva della Ca’ di Dio, Riva San Biagio, Riva dei Sette Martiri, Campo SS., e in molte altre nonché in tutte le aree attigue che costituiscono vie d’esodo in caso di necessità, è vietata la somministrazione sul suolo pubblico in contenitori di vetro.

I divieti per il Redentore

E’ inoltre vietato trasportare nonché detenere spray a base di “Oleoresin Capsicum” (peperoncino) nonché di sostanze sintetiche che producono i medesimi effetti. Le violazioni saranno punite con sanzioni da 25 a 500 euro. Durante tutta la manifestazione saranno anche presenti forse dell’ordine in borghese per controllare che le limitazioni siano rispettate.

A.M.U.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close