Cultura e spettacolo

Sabbia: dedica a Leonardo

Le sculture di sabbia al lido sono dedica al genio di Leonardo da Vinci.

Il velo si è alzato sulle cinque sculture monumentali: l’Ispirazione e il genio dell’invenzione, Leonardo e l’anatomia umana, Il Leonardo perduto, Leda e il cigno e L’iconografia di Leonardo. Sono i titoli delle cinque opere realizzate da Ilya Filimontsev, Susanne Ruseler, Radovan Zivny, Pavel Mylnikov e David Ducharme, coordinati dal direttore artistico Richard Varano.

Le forme di sabbia sono rappresentative dell’arte, gli studi e le invenzioni di Leonardo da Vinci nel corso della sua vita.

Alla cerimonia dello svelamento il sindaco, Valerio Zoggia e l’assessore al Turismo, Flavia Pastò.

“Sarà forse per l’importanza che vediamo nell’edizione del Festival di quest’anno”, hanno commentato sindaco e assessore, “ma la bellezza delle opere realizzate in piazza Brescia è qualcosa che lascia a bocca aperta. Nel volto e negli occhi della figura di Leonardo scolpiti sulla sabbia di Jesolo troviamo infatti l’ intensità espressiva. Che sembra davvero volerci raccontare la sua storia e il suo pensiero”.

“Gli artisti”, concludono entusiasti il sindaco e l’assessora, “hanno fatto un lavoro eccezionale. Speriamo quindi che in questo cinquecentesimo anniversario della morte del genio italiano possano essere in tanti ad apprezzare questa bellezza”.

La sabbia che racconta l’arte di un genio

Insomma, Jesolo ha deciso di omaggiare quest’anno il Genio per eccellenza. Nato ad Anchiano il 15 aprile 1452, Leonardo da Vinci fu inventore artista e scienziato italiano. Un uomo dal talento universale vissuto nel Rinascimento, capace d’incarnare a pieno lo spirito dell’epoca toccando vette e forme di espressione altissima nei campi più diversi dell’arte e della conoscenza.

Per tutta l’estate, a Jesolo sarà quindi possibile ammirare sculture di sabbia dedicate al grande Genio e alle sue opere. E avvicinarsi così in un modo insolito alla sua arte che ancora oggi riesce a stupire ed ammaliare per una visione avanti sui tempi. Tipica dei geni.

Giovanni Cagnassi

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close