Cultura e spettacolo

Tom Cruise “prigioniero”

Tom Cruise ‘prigioniero’ in un hotel di Venezia, tutto a causa del coronavirus. Il Daily Mail riferisce che la star di Hollywood deve fare i conti con la diffusione del virus mentre si trova in Laguna per girare Mission Impossible 7. Cruise avrebbe dovuto girare in alcuni dei luoghi più caratteristici di Venezia. Ma i programmi sono ora congelati.

Paura del virus per la salute di Tom

Tom Cruise arrivato a Venezia il 20 febbraio, dovrebbe trattenersi fino al 1° marzo. In attesa di capire di rivedere i programmi. Mission: Impossible 7, diretto da Christopher McQuarrie, dovrebbe uscire nell’estate 2021. Non è chiaro se la data cambierà dopo i problemi degli ultimi giorni.

Tom vittima illustre

La prima “vittima” illustre del Coronavirus è Tom Cruise. La super star è bloccata all’Hotel Gritti di Venezia. Arrivato in città per le riprese di Mission Impossible 7, Tom Cruise è bloccato nella sua suite dell’Hotel Gritti Palace. Causa virus. L’emergenza nel Nord Italia ha bloccato il set del settimo film della saga. La news l’ha data in esclusiva il Daily Mail. Tom Cruise che doveva girare alcune scene durante il Carnevale di Venezia. Manifestazione bloccata e troupe del film anche.

Le riprese

La produzione interrotta in Italia. Secondo lo specialista dell’intrattenimento The Wrap, la settima puntata della serie della Paramount Pictures aveva infatti in programma di fare riprese a Venezia per tre settimane. «Per la sicurezza e il benessere del nostro cast e della nostra troupe e per la volontà del governo locale veneziano di fermare le riunioni pubbliche in risposta alla minaccia del coronavirus, stiamo modificando il piano di produzione per le nostre tre settimane da girare a Venezia», ha detto un portavoce della Paramount in un comunicato a The Wrap. La fonte ha aggiunto che Cruise non ha viaggiato in Italia e i membri della troupe autorizzati a tornare a casa fino al riavvio della produzione.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close