Cultura e spettacolo

Un libro da scoprire

Patrizia d’Elia Palmieri nasce a Roma; si diploma, si laurea e vive per un po’ a Milano fino a quando, nel 2000, decide di trasferirsi in Brianza in una villa con un grande giardino per poter adottare molti cani reietti e/o abbandonati e che con lei hanno trovato la felicità. Parte del ricavato sarà devoluto alle volontarie di indubbia fede che si occupano con tutta l’anima dei randagi in Sicilia e in sud Italia.

Nottata persa e figlia femmina

Ginestra, innamorata della vita, dei colori, della natura in tutte le sue forme, per lavoro deve farsi i fatti degli altri e trovar rimedio ai loro guai, ma sfugge alla banalità del quotidiano con volontà indomabile, humour e fantasia. Senza permettere a nessuno di calpestare la sua inesauribile vitalità e riuscendo a girare gli eventi nel modo più favorevole e impertinente. Donna vincente, brillante, colta e divertente, amorevole verso i deboli e passionale nei confronti dei suoi amori. Stupisce piacevolmente e appassiona mostrando ciò che una vera donna può, anzi deve essere: se stessa.

Visti i preamboli abbiamo deciso di intervistarla…..

Che cosa descrive in sintesi il suo libro?

“Il libro descrive l’imprevedibilità della vita, l’importanza di affrontarla con energia ed ottimismo, la capacità femminile di arrivare dove ci si è prefissi, nonostante gli ostacoli, spesso dovuti ad atteggiamenti prevenuti. Questo romanzo è, praticamente, un inno alla vita ed un invito, alle donne, a non temere mai di dimostrare il loro spirito, il loro humour e la loro determinazione.  Il tutto, apprezzando quanto di bello esiste nella natura, talvolta nell’amore, ma ponendo le proprie speranze solo su se stesse. Per il resto, tutto può accadere e della vita non va sprecato un solo attimo”.

Che cosa l’ha spinta a scriverlo?

“Un momento particolare della mia vita, nel quale mi sono trovata,  tutto in un colpo, a voler estendere le mie sensazioni e la mia voglia di vivere  agli altri, scrivendo di quelli che erano i momenti più̀ significativi ed intriganti della mia mente, che spesso si tramutata o in realtà. Preciso che, anche se è opera di fantasia, in molti punti emerge il mio carattere, il mio modo di prendere la vita, la mia capacità decisionale, il tutto condito con passionalità̀ ma anche con senso di praticità”.

Il lettore che sensazioni ritiene possa percepire leggendolo?

“Il senso di essere invincibile, di sentirsi tirato per la manica a gustare aspetti della vita su cui non aveva forse mai riflettuto, la forza di andare sempre avanti, senza se e senza ma”.

Il finale non lo sveliamo. Lo avrebbe scritto diversamente?

“Il finale è un punto interrogativo. La protagonista si trova ad un bivio tra un grande amore lontano ed i suoi valori, tra cui primo è il rispetto e l’amore per gli animali bisognosi accolti, con la promessa che non avrebbero mai più̀ sofferto, né perso la loro casa ed i loro riferimenti”.

Progetti per il futuro

“Mi mancano poche pagine per terminare il sequel, ricco di situazioni inedite simpatiche ed intriganti, e con la risposta e le motivazioni che l’ indomita quanto irriverente protagonista- Ginestra- fornirà̀ ai suoi lettori per sciogliere quel punto interrogativo”.

Stefania Zabeo, Responsabile politico per la Regione Veneto di Realtà Popolare
Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Un commento

  1. Una lettura affascinante. Scrittura elegante e sfiziosamente colta su un impianto narrativo di impronta anglosassone che mi ha ricordato tanto i romanzi epistolari di Sterne in chiave moderna. Un libro decisamente femminista, del vero e sano femminismo che intride e anima il DNA di una donna nata libera di pensiero fin dal primo vagito. Nel leggerlo ho provato la stessa rapita allegria e la partecipazione sperimentate ai tempi leggendo Paura di volare di Erika Jong. Con in più un pizzico di autoironia che è il condimento perfetto per una vita soddisfacente. Complimenti, avvocato, lei è veramente una Donna notevole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close