Economia e Politica

Da Re (Lega), nessuno tocchi il Prosecco! No imitazioni: nostro è prodotto di cultura e tradizione trevigiana

“Prosek croato? Ma nemmeno per sogno. Sono trevigiano e non permetterò mai che da qualche parte in Europa si provi a vanificare il lavoro dei nostri viticoltori o compromettere la cultura e la tradizione locale della nostra bollicina. Quindi, nessuno tocchi il nostro prosecco o provi ad appropriarsi del nome di una delle eccellenze venete riconosciute in tutto il mondo!”

Da Re chiede un intervento

“Mi aspetto dalla Commissione Europea che chiarisca con urgenza se davvero la Croazia ha trasmesso la richiesta per dare avvio alla procedura di riconoscimento della menzione tradizionale del vino “Prosek”. Se così fosse, è suo preciso dovere ribadire che non vi sono le condizioni per l’utilizzo del nome “Prosek” da parte della Croazia (ricordo che durante i negoziati di adesione della Croazia all’UE la Commissione aveva già respinto questa istanza in quanto tale riconoscimento avrebbe provocato confusione tra i consumatori). Quindi noi trevigiani, ma tutti gli italiani, pretendiamo che l’Ue intervenga immediatamente affinché vengano assolutamente tutelati i produttori veneti di Prosecco di fronte alla reiterazione di questa assurda e, oserei dire, disonesta richiesta”.

Così l’eurodeputato trevigiano della Lega Gianantonio Da Re, che ha presentato un’interrogazione urgente per la tutela della denominazione “Prosecco” contro l’imitazione da parte del vino croato.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close