Economia e Politica

Forza Italia ai minimi storici, la bordata di Elio Vito: “Tanto valeva fare le primarie”

Se quella del centrodestra è una sconfitta, quella di Forza Italia è una frana totale perché il partito di Silvio Berlusconi, alle elezioni comunali, è ai minimi storici a guardare i numeri: Fi arriva a Torino al 5,3%, Trieste 8,2 %, Roma 3,6%, Calabria 17,3%. “Tagliani e Gasparri dovrebbero assumersi le responsabilità dimettersi”. La bordata a caldo dopo i ballottagi arriva dal deputato di Forza Italia Elio Vito che spiega: “A Roma abbiamo sbagliato tutto perché abbiamo fatto l’accordo con L’Udc che avrebbe dovuto darci più consenso e invece abbiamo perso mezzo punto rispetto le scorse elezioni e abbiamo messo dentro un solo consigliere che è dell’Udc”.

Colpa di scelte sbagliate

Dunque Forza Italia in Campidoglio non c’è. Vito è convinto sia colpa delle scelte di chi guida il partito di Berlusconi, troppo poco liberali, sempre tese ad appiattirsi sugli “amici” sovranisti Salvini e Meloni, al punto da portare i propri elettori a non riconoscersi più nel simbolo. “E poi tutte quelle riunione per decidere i candidati, con decine di persone, senza che si arrivasse mai ad una scelta condivisa tra i partiti di destra, a questo punto tanto valeva fare le primarie”. Dunque Vito chiama in causa subito Tajani in qualità di coordinatore nazionale e Gasparri in qualità di responsabile delle elezioni su Roma.

Il tweet

C’è anche un tweet molto eloquente di Vito che ormai, sul social, non le manda mai a dire: “Con la sconfitta di Michetti al ballottaggio, Forza Italia non avrà neppure un consigliere comunale in Campidoglio, perché l’unico eletto della nostra lista è dell’Udc. Sincere congratulazioni per le scelte ad Antonio Tajani e Maurizio Gasparri”. Hashtag: #dimissioni.

elio vito-2

Ma Vito guarda anche il bicchiere mezzo pieno, che appare se si allarga lo sguardo a Trieste e la Calabria. In particolare nella regione del Sud Italia, non solo Forza Italia è andata bene, ma anche espresso il candidato e futuro Presidente di Regione. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close