Economia e Politica

Frattini fa arrabbiare destra e sinistra

Ieri è rispuntato il nome di Franco Frattini per il Quirinale. Secondo indiscrezioni potrebbe essere il candidato di centrodestra proposto da Matteo Salvini. Lo avrebbero rivelato autorevoli fonti di centrodestra all’agenzia Agi. Pare, inoltre, che il leader della Lega e l’ex responsabile della Farnesina si siano incontrati sempre ieri nella Capitale.

Ma il nome di Frattini fa scattare Fratelli d’Italia, almeno Ignazio La Russa, che spende parole di fuoco. “Frattini è persona stimabile, ma non mi risulta che sia nelle recenti interlocuzioni del centrodestra, di sicuro non con Fratelli d’Italia”, premette il senatore. “E nemmeno da parte degli altri gruppi che stamani hanno partecipato al vertice del centrodestra che non hanno fatto il suo nome. Se non c’è nella rosa di nomi che abbiamo indicato, mi pare difficile che spunti all’improvviso”. Nel centrodestra la tensione resta altissima.

Subito è arrivato anche il “no” del Pd su Frattini. Con quest’ipotesi “siamo tornati al via, un nome già fatto su cui abbiamo espresso abbondantemente perplessità”. Così Debora Serracchiani, capogruppo alla Camera, lasciando gli uffici del gruppo a Montecitorio. Simona Malpezzi: “Basta con questo totonomi da parte di chi li lancia ma non li condivide”. Confermato poi, de facto, da Enrico Letta in persona, che hanno parlato di “provocazione”, spiegando che “cerchiamo, tutti, di adempiere al compito di Grandi Elettori e di dimostrare di fronte alla Nazione di esserne degni”.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close