Economia e Politica

GreenPass obbligatorio per tutti i lavoratori equivale a “Vaccino” obbligatorio, le scelte alternative sono per di più impraticabili!

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Indipendenza Noi Veneto. La responsabilità oggettiva per tutti gli effetti collaterali ai “vaccini” però lo stato se le manleva attraverso il “Consenso Estorto”. Lo stato disconosce e fa in modo di tenere “sotto silenzio” anche i dati ufficiali AIFA (tecnicamente sottostimati), perché?

Siamo prossimi ai TSO per coloro i quali non si “vaccineranno”?

Tra persone fortemente convinte di non volersi “Vaccinare” e persone che hanno ceduto controvoglia ma per necessità alle coercizioni statali, dovendosi quindi iniettare questi “vaccini” siamo oltre il 40% della Popolazione, un 40% per lo più silenzioso, un 40% che si sta stancando e fortemente preoccupando, in quanto questo 40% vede giorno dopo giorno minare la propria libertà attraverso stravolgimenti della costituzione. Vengono estromesse dai protocolli di cura, negate e nascoste le cure Domiciliari Precoci e si da precedenza solo ed esclusivamente al Business dei “vaccini” ed in tutto questo la stampa è complice attiva, fatto salvo pochi casi di coscienza giornalistica.

Respingiamo le accuse

Noi non siamo NOVax, noi siamo FreeVax ( allegato manifesto ) non siamo violenti, ma come disse Jessica Rabbit è cosi che ci volete “disegnare” per comodo politico! Vi sono manifestazioni giornaliere a livello nazionale che vengono nascoste o dileggiate, quando peggio vengono distorte.

Vi aspettiamo il 18

FreeVax Marcon in occasione della festa paesana “Notte Bianca” destinata esclusivamente ai possessori del GreenPass, pur essendo all’aperto ed in zona di campagna, per il 18.09 dalle ore 17.00 presso Piazza Mercato, ha organizzato  un Gazebo comunicativo nel quale spiegherà le ragioni dei FreeVax. Come diceva Ghandi, “Se una legge è ingiusta, è ingiusto lo Stato” , noi aggiungiamo che “Se le leggi sono ingiuste, solo i “kapò” le applicano senza razionalizzare!”

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close