Economia e Politica

Il centro storico di Padova sta morendo

Come molti altri centri storici del Veneto. Anche il centro storico di Padova rischia la stessa fine. Questa non è una crisi solo economica, è una crisi di idee. Nel video che trovate sotto l’articolo ho deciso di andare nelle varie strade centrali della città per testimoniare dal vivo che cosa sta succedendo.

Il centro storico prima del covid

La chiusura delle attività è ben precedente alla crisi del Covid, lo stesso Presidente della Confesercenti, Nicola Rossi, ha dichiarato che la contrazione si vedeva da diversi anni. Prima i pesanti investimenti nella grande distribuzione e poi la penetrazione delle catene di negozi, ha spogliato il centro storico di quella offerta unica e originale che dovrebbe essere l’attrattiva principale.

Cosa succede al centro storico

Una volta che una zona perde la parte commerciale comincia ad insinuarsi il degrado. Meno persone che passano significa anche più casi di delinquenza e di minor cura della zona stessa. E’ necessario una nuova visione globale della città. Dal ripensamento dei trasporti, alle piste ciclabili, del recupero edilizio alla vivibilità di una città strangolata dal cemento e dall’inquinamento.

Il futuro

Ma bisogna anche investire nelle conoscenze, nel capitale umano, nella formazione degli operatori del settore per arrivare a dare al cliente una esperienza unica. Il Veneto e Padova, governati da decenni da Partiti che hanno favorito l’immobilismo e lo sfruttamento senza sosta del territorio non hanno nessuna intenzione di cambiar strada. Pensano che tutto vada bene così, ma il mondo è cambiato. Siamo sicuri che ci possiamo permettere altri cinque anni così?

Giorgio Burlini

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close