Economia e Politica

Il gelato in cima al Mondo

lin occasione dei grandi decennali ricorsi quest’anno. I 60 anni della storica Mostra Internazionale del Gelato di Longarone e i 50 anni dalla fondazione di Uniteis, l’Unione dei gelatieri italiani in Germania.

L’intervento di Zaia sul gelato

«Questo gelato è un orgoglio per l’Italia e l’estero. È la dimostrazione che questa fiera sta diventando anno dopo anno un punto di riferimento per tutto il Mondo per un prodotto che sentiamo veramente nostro. Quindi tanti auguri con questi gustosi gelati e la conferma che ci saremo anche l’anno prossimo»

Il presidente di Longarone Fiere

Bellati non nasconde l’emozione. «Siamo onorati di festeggiare Natale in casa della Regione e questo è di certo un  buon auspicio per il prossimo anno visto che avremo la sicurezza di avere al nostro fianco ancora la Regione perchè anche il Veneto ha capito che Longarone è un’eccellenza italiano e internazionale».

Il parere di Caner sul gelato

L’Assessore Caner regala un sorriso. «Ringrazio i nostri maestri gelatieri che l’hanno esportato nel Mondo questo gelato riuscendo ad esaltare il Veneto non solo per le sue bellezze artistiche ma anche per i suoi prodotti enogastronomici. Ci hanno dato la possibilità di creare un binomio perfetto da esportare all’estero».

La chiusura di Bortolot

Per Bortolot «Il gelato di Longarone fatto in occasione del disastro di Vaia meriterebbe di essere presente in tutte le gelaterie del Veneto. Non è solo un gelato. È la dimostrazione del genio, della passione e dell’inventiva dei nostri maestri gelatai che sono riusciti negli anni a rendere il dolce dolomitico un brand mondiale».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close