Economia e Politica

Iscrizioni Università, corsa ad ostacoli

L’emergenza Covid-19 ha creato numerosi disagi nella vita di tutti i giorni ed oggi anche per le iscrizioni all’Università. Gli atenei italiani hanno attivato la didattica a distanza, compresa la possibilità di svolgere gli esami da casa. E pure la presentazione della tesi di laurea è avvenuta tra le mura domestiche.

iscrizioni università 2

Iscrizioni Università con TOLC@CASA

Questo tipo di atteggiamento era sopportabile durante l’emergenza Coronavirus, che ha creato morti e blocco totale dell’economia in molte zone dell’Italia, in particolare nel Nord. Ora l’economia è ripartita, le attività sono tornate alla normalità, ma la scuola non intende adeguarsi alla normalità. Parlo in particolare del mondo dell’Università. A Roma hanno ideato un sistema astruso per consentire lo svolgimento degli esami di ammissione all’università da casa.

iscrizioni università

Si chiama TOLC@CASA , che utilizza l’applicazione Zoom per l’accesso all’aula virtuale. Sarà lo strumento di riconoscimento e controllo utilizzato dalla commissione. E’ prescritta la possibilità di utilizzare una stanza della propria abitazione che abbia un’unica porta d’accesso, che sia silenziosa, priva di altre persone e correttamente illuminata nella quale allestire uno spazio con gli elementi sottoelencati. Poi occorre posizionare alle proprie spalle un supporto (libreria, mensola, treppiede etc.) su cui, solo quando la commissione d’aula virtuale lo richiederà, si dovrà collocare il dispositivo mobile con l’inquadratura della videocamera rivolta alla scrivania; il supporto dovrà avere: un’angolazione rispetto alla scrivania di circa 45°; un’altezza da terra massima di 1,50 metri; una distanza dalla scrivania di circa 1,50 metri; durante lo svolgimento del test, il dispositivo mobile dovrà essere collegato ad una presa di corrente; in alternativa la batteria dovrà avere almeno tre ore di autonomia.

Iscrizioni Università, meglio tornare in aula

Mi chiedo come mai il governo non consenta il ritorno in aula per gli esami di ammissione degli studenti. Basterebbe ospitare gli esami in spazi grandi come palazzetti dello sport o fiere, anziché costringere una vera e propria corsa ad ostacoli per allestire le stanza di casa. Le industrie, lo sport, il commercio sono ripartiti con le dovute precauzioni. Perché il mondo dell’Università non può adeguarsi?

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close