Economia e Politica

Johnson a G7: “Dobbiamo aumentare le sanzioni contro Putin e i suoi sgherri”

L’Ucraina “può vincere e vincerà. Ma ha bisogno del nostro sostegno per farlo. Non è ora il momento di mollare sull’Ucraina”. E’ il messaggio rivolto agli alleati dal primo ministro britannico, Boris Johnson, alla vigilia del G7. In una nota, Downing Street afferma di essere pronta a fornire a Kiev garanzie sui prestiti per altri 525 milioni di dollari, che porterebbero a un totale di 1,8 miliardi di dollari gli aiuti finanziari e umanitari che Londra ha finora concesso all’Ucraina.  

La richiesta

“Ogni segno di stanchezza o indugio nel sostegno occidentale all’Ucraina sarà un favore diretto al presidente Putin”, afferma, secondo il ‘Guardian’, un portavoce di Johnson, spiegando che occorre aprire una “nuova fase” per capire quale sia il modo migliore per “rafforzare” l’Ucraina.  “Questo è quello che il primo ministro chiederà ai vertici del G7 e della Nato nell’incoraggiare i leader alleati a aumentare il loro sostegno economico, militare e politico all’Ucraina”, ha aggiunto il portavoce, “in parallelo, dobbiamo aumentare le sanzioni contro Putin e i suoi sgherri, assicurando che avvertano il costo della loro barbarie”. 

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close