Economia e Politica

Leasing auto: cos’è, come funziona e a chi conviene?

Il leasing auto è una formula di utilizzo delle vetture molto sfruttata da aziende e professionisti, ma viene scelta spesso anche dai privati. Spesso confusa con il noleggio a lungo termine, questa modalità prevede oneri e vantaggi diversi per chi sottoscrive il contratto e per questo motivo è sempre d’attualità il dibattito per decretarne l’utilità ai fini della mobilità privata del semplice automobilista.

Cos’è e come funziona

In questa guida vedremo come funziona il leasing auto e spiegheremo cos’è questo tipo di utilizzo dell’automobile che si inserisce a metà strada tra il noleggio e l’acquisto tradizionale.

Prima di affidarsi al leasing è bene chiarire anche a chi conviene, dal momento che negli ultimi anni il leasing auto per privati è un fenomeno in crescita, mentre in precedenza era utilizzato prevalentemente da società o aziende titolari di Partita Iva. Per andare incontro alle diverse esigenze degli automobilisti, stanno infatti nascendo soluzioni su misura che fondono tra loro le diverse formule. Il leasing, in particolare, si addice perfettamente agli automobilisti che si trovano spesso a cambiare auto.

La questione costi

Il leasing consente di acquistare automobili usate, ma anche nuove, con costi ragionevoli e diverse condizioni, ed è particolarmente conveniente per le aziende che necessitano di una macchina o di una flotta aziendale. Vediamo tutto ciò che occorre sapere sul leasing auto.

Leasing auto: cos’è?

Il leasing auto viene spesso confuso con il noleggio a lungo termine, che una volta terminato non lascia al cliente alcun diritto sul bene in questione. Il cliente, infatti, per tutta la durata del noleggio, non detiene mai la proprietà dell’auto. Si tratta di una possessione auto per un tempo prestabilito, solitamente fino a un massimo di cinque anni, dopo i quali l’auto va restituita alla società che ne è proprietaria.

Il leasing invece prevede che, dopo un periodo di tempo stabilito, solitamente i due anni di media dei contratti, l’acquirente abbia il diritto di riscatto, e quindi di scegliere se intestarsi il bene saldando la cifra del valore residuo, oppure se restituirlo e avviare un nuovo contratto con un’altra auto. Diversamente dal noleggio, l’acquisto opzionale al termine del periodo stabilito è una delle specifiche che distingue le due formule.

Molti vettori sul mercato offrono soluzioni che intrecciano le modalità di leasing e noleggio, per raggiungere le esigenze più diverse degli automobilisti, con contratti di diverse durate.

Leasing auto: come funziona?

Il leasing auto è consigliato soprattutto per i privati che cambiano spesso automobile o per le aziende che necessitano di una flotta. Il meccanismo prevede che l’auto non sia di proprietà del cliente per il periodo di noleggio, fino alla risoluzione del contratto. Esistono due modalità fondamentali per avviare un leasing: quella con anticipo e quella senza anticipo.

Mentre il leasing con anticipo prevede il pagamento di una somma alla stipulazione del contratto, oltre agli eventuali interessi “attivi”, il leasing senza anticipo permette al privato di ottenere l’auto con un pagamento fisso mensile per sostenere i costi di manutenzione, bollo o assicurazione.

Al momento della risoluzione del contratto, infine, si aprono tre diverse vie:

  • è possibile restituire l’auto all’azienda e quindi averne usufruito come in un noleggio;
  • avere la possibilità di prenderne in leasing una più nuova, aprendo un nuovo contratto;
  • è possibile anche riscattare la macchina pagando il valore residuo.

Le formule contrattuali sono molteplici: per esempio, ci sono casi di contratti all inclusive in cui la società di leasing copre la maggior parte delle spese, e altri meno assistiti. Insomma il leasing auto privati è un mercato vario e dalle molte possibilità, che può seriamente cambiare il settore automotive e il consumo di automobili.

Leasing auto: a chi conviene?

Rimane difficile stabilire in maniera univoca se il leasing auto sia conveniente o migliore del noleggio a lungo termine, poiché dipende molto dalle esigenze del cliente.

Oggi ci sono molti contratti diversi per i privati, quindi non è facile consigliare una formula di acquisto in particolare, dato che ogni contratto è personalizzabile. Il leasing auto, però, in genere prevede un anticipo piuttosto sostanzioso nel pagamento del primo mese, che poi dalla seconda mensilità torna su cifre più sostenibili pattuite.

Per capire se conviene o meno scegliere questa modalità di acquisto di un’auto è necessario focalizzare l’attenzione su alcuni fattori. Primo fra tutti la svalutazione del veicolo o le spese di istruttoria, oltre a considerare i vincoli legati al chilometraggio che una volta definito non può essere superato.

I costi del leasing

costi del leasing auto, in genere, non sono lontani da quelli dell’acquisto rateale, quindi non c’è un effettivo risparmio rispetto all’acquisto vero e proprio dell’auto. Tuttavia, è proprio la formula del leasing auto che invoglia i privati poiché non obbligati a impegnarsi in un vincolo di proprietà per lunghi periodi, ma che preferiscono iniziare con un noleggio di circa un paio d’anni e poi poter decidere se tenere la macchina e pagarla, oppure se restituirla.

Il prezzo del leasing auto è giustificato dalla possibilità di usufruire di un’auto senza vincoli immediati o di lunga durata, spesso con servizi di manutenzione inclusi. Chiaramente la somma varia in base all’automobile, nel caso in cui si voglia pagare il valore residuo del bene al termine del contratto. Esistono dei siti web che permettono di effettuare dei preventivi online gratuiti sulla base delle proprie esigenze di acquisto.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close