Economia e Politica

McDonald’s lascia Russia: venderà tutti fast food

McDonald’s ha deciso di lasciare definitivamente la Russia in seguito alla guerra lanciata lo scorso 24 febbraio contro l’Ucraina. Questo significa che, di conseguenza, tutti gli 850 fast food presenti nel Paese verranno venduti. I ristoranti, nei quali lavoravano 62mila dipendenti, erano già stati chiusi temporaneamente lo scorso 14 marzo.

La resa

Il colosso del fast food ha fatto sapere che “non è più sostenibile, né è coerente con i valori di McDonald’s”, continuare a lavorare in Russia dopo la crisi umanitaria causata dalla guerra.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close