Economia e Politica

Meloni in ritardo, Salvini va via: ‘Zero tensioni, solo un imprevisto’

Non c’è pace nel centrodestra. Salta a Milano la photo opportunity dei tre leader insieme alla conferenza stampa congiunta per chiudere la campagna nel capoluogo lombardo.

Strano ritardo

L’iniziativa era stata convocata alle 10.30 ma per colpa di un ritardo aereo, la leader di Fratelli d’Italia arriva allo Starhotels Business Palace con quasi un’ora di ritardo, quando il segretario federale era già andato via.
Insomma, i due non si sono incrociati nemmeno un istante. E quella che doveva essere l’occasione per lanciare un messaggio di concordia e di unità dopo settimane di polemiche e di divisioni s’è trasformato un un flop comunicativo. Ignazio La Russa getta acqua sul fuoco, ricordando che oggi i tre leader si troveranno insieme a una iniziativa identica ma a Roma. Lo stesso fa Giorgia Meloni, che esorta i cronisti a “non fare mistificazioni” perché, spiega, “se non avessimo voluto fare un evento insieme banalmente non l’avremmo fatto. Vi prego cortesemente di andare a vedere a che ora doveva arrivare e a che ora è arrivato il volo che ho preso da Roma che mi avrebbe consentito, se fosse arrivato in tempo di essere qui per le 11”. 

Nessuna polemica

Sia Meloni che Salvini hanno poi ribadito: “Nessuna polemica e zero tensioni: stamane non è stato possibile salutarci di persona per banali imprevisti con gli orari di aereo e treno, facilmente verificabili con una telefonata. Saremo insieme già domani a Roma. È incredibile tuttavia che, anche oggi, certi media scrivano bufale o riportino surreali ricostruzioni pur di non parlare delle proposte e dei progetti del centrodestra. Ma non importa: il centrodestra è compatto e lo ha dimostrato ancora una volta in queste elezioni, con candidati unitari in tutte le grandi città. A chi cerca divisioni e litigi consigliamo di guardare a sinistra”. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close