Economia e Politica

Metsola: “Per Kiev fondi dal bilancio europeo”

“Nessuno due settimane fa avrebbe previsto l’estrema velocità con la quale i governi e le istituzioni hanno agito insieme, con provvedimenti come “il pacchetto finanziario da 1,2 miliardi per l’Ucraina”. Lo dice Roberta Metsola, presidente del Parlamento europeo.  Rispetto alla candidatura dell’Ucraina all’Unione europea, Metsola ricorda che “ogni Paese europeo può diventare membro dell’Ue. Ma è chiaro che l’Ucraina, per quello che sta passando, ci sta domandando un ulteriore aiuto”. Il riconoscimento da parte delle istituzioni europee “è qualcosa di cui gli ucraini hanno bisogno. Il Parlamento Ue è il posto in cui chiunque guardi alla democrazia può trovare la sua casa naturale”.

Metsola

Intanto la scorsa settimana nel Parlamento Ue “una larghissima maggioranza ha votato a favore dell’assistenza macro-finanziaria per Kiev. Siamo pronti a non ritardare alcuna decisione”. C’è per questo “abbastanza flessibilità nel bilancio Ue. Ma avremo anche bisogno di vedere se è necessario un budget più alto,allora dovremo negoziarlo”. Inoltre “stiamo esplorando le opportunità per sostenere il continuo funzionamento della Verkhovna Rada (il Parlamento ucraino, ndr ) e gli organi competenti “prenderanno una decisione sulla possibilità che il Parlamento Ue metta a disposizione della comunità ucraina dei locali da usare come hub a Bruxelles”.  

La questione energetica

Venendo alla crisi energetica “l’Ue deve essere indipendente dal gas russo – sottolinea -. L’autosufficienza energetica non è solo una questione economica ma di sicurezza”. Poi “se guardiamo alla pratica di accogliere in modo confortevole gli oligarchi russi nei Paesi Ue, è chiaro che deve finire e non torneremo più indietro”. Per quanto riguarda, infine, la decisione di fornire armi a Kiev, “dobbiamo aiutare gli ucraini – commenta la presidente del Parlamento Ue – a difendersi dalla brutale aggressione russa con tutti i mezzi che ci sono, incluse le armi”.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close