Economia e Politica

NUOVA PAC TUTELI CENTRALITÀ AGRICOLTURA E GARANTISCA FONDI ANCHE AI PRODUTTORI DI TABACCO

Pubblichiamo e riceviamo.

“La nuova Pac deve innanzitutto tutelare la centralità dell’agricoltura per la società e l’economia. La battaglia per la transizione ecologica è sacrosanta, ma deve garantire il giusto equilibrio tra standard ambientali e sostegno a produzione e competitività. Servono buonsenso e flessibilità, elementi che vorremo vedere nel Regolamento sui piani strategici, perché il futuro piano nazionale non può aumentare la burocrazia e cancellare le buone prassi consolidate dalle Regioni come autorità di gestione. Esistono già oggi produzioni ‘di fatto’ sostenibili, come quella del riso in Italia. E ridurre la produzione di carne in Europa, quella vera, favorendo l’import da Paesi terzi rischia di provocare più danni all’ambiente e ai consumatori, invece di alleviarli.

Lo stesso discorso vale per il tabacco, che deve rientrare nella lista dei prodotti aventi il diritto di accedere ai finanziamenti europei della Pac. Ricordo che la produzione di tabacco in Veneto, pari a circa 26 mila tonnellate, rappresenta attualmente il 20% della produzione. Il Covid ci ha insegnato che l’eccessiva dipendenza dai Paesi terzi in campo industriale è una debolezza che l’Europa non può permettersi. Non facciamo lo stesso errore con l’agricoltura. Sosteniamo settori come quello del vino e del miele e aiutiamo i nostri agricoltori a rialzarsi da questa crisi, ricordandoci che sono loro i primi veri baluardi dell’ambiente e della nostra autosufficienza alimentare”.

Così Rosanna Conte, europarlamentare della Lega, nel suo intervento durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close