Economia e Politica

Passaggi a Nordest. Un attraversamento verso una nuova politica

A un mese dalla presentazione pubblica Passaggi a Nordest fa già un primo bilancio delle attività e avvia ulteriori progetti. Una risposta di competenza e concretezza alla deriva della politica urlata, improvvisata e distante dai cittadini. Dopo il partecipato convegno del 15 ottobre è partita la campagna d’azione contro il femminicidio e la violenza di genere con cinque proposte di modifica normativa. Da qualche giorno si è costituito il Comitato Tecnico-Scientifico coordinato dal Dott. Paolo Politeo.

“Non sarà un partito, sarà un “partiamo”. Insieme per le nostre comunità e a difesa dei nostri valori.”

Così il 22 settembre Stefano Tigani, avvocato, Coordinatore di Telethon per la Provincia di Venezia e Presidente di Passaggi a Nordest, concludeva il suo intervento di presentazione della nuova associazione che conta 100 soci fondatori e quasi 2000 follower nella pagina Facebook.

E il 15 ottobre dalle parole si passa subito ai fatti. L’associazione ha promosso il convegno “Mai più! Femminicidio e violenza di genere. Nuovi strumenti di contrasto.” Un grande successo di partecipazione, oltre 180 persone venute nel primo pomeriggio lunedì ad ascoltare relatori di prim’ordine (tra i quali l’On Lucia Annibali, simbolo della lotta alla violenza di genere, che ha rilasciato una toccante video-intervista, lo scrittore e giornalista Massimo Mangiapelo autore del libro autobiografico “Federica, la ragazza del lago”, il sost. Proc. dott. Raffaele Incardona, Ermelinda Damiano, Presidente del Consiglio Comunale. di Venezia in rappresentanza della Città di Venezia, che ha patrocinato l’evento inserendolo come anteprima nel programma di Novembre Donna, la rassegna del Comune di Venezia contro la violenza  sulle donne e l’avvocato Federica Santinon, componente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Venezia).

Sono appunto cento i soci fondatori e tra i nomi del comitato scientifico ci sono, tra gli altri: Alessio Vianello, avvocato, Corrado Poli, saggista e professore universitario, Massimo Gorghetto, presidente dei Panificatori Veneto, Gianfranco Gramola, imprenditore, Teresa Lo Torto, avvocato, Bruno Martino, il presidente di Novarex e delegato di Confindustria per Martellago, Ugo Ticozzi, avvocato.

 

Il presidente dell’associazione è proprio l’avvocato Stefano Tigani, che è anche presidente provinciale di Telethon, già candidato sindaco a Mirano.

Ci sono momenti – ci dice Tigani – in cui occorre darsi e dare una scossa perché se si lascia tutto com’è, si rischia di essere, anche involontariamente, complici. E’ il momento di agire, ci siamo detti con alcuni amici. Amici che, come tanti cittadini semplici, sono stanchi di una politica fatta sempre più solo di chiacchiere, scontri, insulti e bugie; di una politica distante dalla vita delle persone e delle comunità. Ci siamo quindi rimboccati le maniche e abbiamo deciso di “iniziare un nuovo viaggio”, una nuova tappa della nostra vita.”

La nostra “mission” – continua Tigani – è portare l’ impegno civico e sociale al servizio di istituzioni che ritrovino competenza, assunzione di responsabilità e capacità di produrre soluzioni. La politica, come la vediamo noi, deve ritrovare al contempo la dimensione dello studio e quella dell’azione. Non “scenderemo in campo” da qualche piedistallo per dettare ricette a tavolino ma “attraverseremo i territori e le comunità del Nordest”, in un viaggio in cui vogliamo valorizzare e rappresentare questa nostra amata terra, operosa e solidale. Stiamo dalla parte della voglia di intraprendere, di lavorare, di produrre solidarietà.

G.N.P.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close