Economia e Politica

Problema Veritas: ingorgo burocratico

Dopo aver trovato un ufficio in affitto per la nostra attività di consulenza a Mirano (VE), ci siamo accordati con il proprietario per la partenza del contratto con decorrenza 1 giugno e la consegna delle chiavi un paio di settimane prima proprio per poter attivare tutte le utenze che nel frattempo erano cessate in quanto il locale era sfitto da un anno. Bisognava insomma aspettare una risposta da Veritas. O meglio del problema Veritas.

E qui viene il bello!

Tutte le società di servizi (elettricità, acqua e gas) hanno attivato un bel disco quando li chiami al telefono in cui spiegano che a causa del coronavirus le attività sono ridotte e gli uffici chiusi. In particolare vi voglio raccontare cosa mi è successo con la Veritas nota società monopolista  del Veneziano nella gestione del servizio idrico  e dei rifiuti. Contatto il servizio clienti via telefono che mi invia il giorno stesso il modulo per attivazione servizio idrico “imprese”. Compilo la domanda. Invio la richiesta di attivazione del servizio idrico il 19 maggio via email (perché nonostante tutto è inesistente poter compilare un modulo online).

La risposta del problema Veritas Veritas

In data 22 maggio chiamo il servizio clienti per chiedere che fine ha fatto la pratica. Risposta :”è stata protocollata ieri – cioè il 21 maggio”. Bene ! Allora quanto tempo ci vuole per l’attivazione : 5 giorni..di calendario ? : “No lavorativi”. Nello stesso pomeriggio mi giunge una email che recita

Problema Veritas e ritardi

Il primo contatto telefonico non mi ha avvisato che era necessario la firma di autorizzazione del proprietario . Non mi hai mai chiesto data di decorrenza e/o altri dati. Morale della favola bisognerà “rivedere e rispedire la documentazione completa”. Questo comporterà un ritardo nella apertura della unità di almeno 15 giorni.

La mia domanda sul problema Veritas

Allora mi chiedo come mai Conte parla pubblicamente di sburocratizzare l’Italia quando ci sono persone nel servizio pubblico che non sono in grado e non hanno voglia di migliorare le cose? Che senso ha tenere l’Italia legata a questi schemi borbonici della fila allo sportello? Della coda alla posta? Della carta a tutti i costi? Non ci ha insegnato nulla il Covid-19?

Gli aggiornamenti su Veritas

Vi terrò aggiornati su quello che succederà nei prossimi giorni con questa ed altre utenze. Una cosa è chiara: tutto il settore pubblico è ben salvaguardato con rallentamenti chiusure uffici e lavoro da casa e la fermezza dello stipendio. A loro poco importa se tu hai un disagio od apri la tua attività in ritardo. Tutto pesa alla fine dei conti  e la burocrazia in questi frangenti è ancora più pesante.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close