Economia e Politica

Quirinale, spunta la candidatura della Casellati

Anche alla seconda votazione per il Quirinale prevalgono le schede bianche. Si è conclusa con un’altra fumata nera la seconda votazione per l’elezione del presidente della Repubblica. Non si è raggiunto il quorum per eleggere il successore di Sergio Mattarella (527 schede bianche, 125 voti dispersi, 38 nulli).

Il centrodestra ha presentato una rosa di tre nomi: l’ex presidente del Senato Marcello Pera, l’attuale vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti e l’ex pm veneto Carlo Nordio. “Pur rispettando le legittime scelte del centrodestra – hanno affermato Giuseppe Conte, Enrico Letta e Roberto Speranza -, non riteniamo che su quei nomi possa svilupparsi quella larga condivisione in questo momento necessario”.

Nei corridoi circola sempre con più insistenza il nome della presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati. La politica padovana gode di diversi consensi anche nel Movimento 5 Stelle, a tal punto che una sua candidatura sarebbe in grado di spaccarli.  

“Siamo soddisfatti per la compattezza e l’unità della coalizione – ha aggiunto la leader di Fdi Giorgia Meloni -. Sono contenta di come stiamo operando e della proposta avanzata per cercare di fare un passo avanti per evitare che sull’elezione del Capo dello stato la politica dia una pessima immagine continuando a perdere giorni”. 

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close