Economia e Politica

Rapito e poi rilasciato sindaco di Skadovsk

Il sindaco di Skadovsk, Oleksandr Yakovlev, è stato rapito e poi rilasciato in Ucraina dalle forze armate della Russia.Lo annuncia lo stesso primo cittadino sulla sua pagina Facebook. Il sindaco racconta “con noi hanno solo parlato. Sto bene. Continuerò a lavorare. Ringrazio tutti per il supporto. Siamo fuori pericolo, hanno promesso che rilasceranno anche gli altri”. Con lui era stato sequestrato anche il suo vice Yurii Paluyha.”Gli invasori russi continuano a rapire leader locali democraticamente eletti in Ucraina. Stati e organizzazioni internazionali devono chiedere alla Russia di rilasciare immediatamente tutti i funzionari ucraini rapiti”, scrive in un tweet il ministro degli Esteri, Dmytro Kuleba.

Prima Fedorov

Pochi giorni fa era stato rapito il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov., catturato da un gruppo di dieci russi che gli hanno messo un sacchetto di plastica in testa mentre stava distribuendo aiuti umanitari alla popolazione. Fedorov sarebbe stato portato a Luhansk, nel Donbass controllato dai russi, dove è accusato di “terrorismo”. Poco dopo è toccato al sindaco di Dniprorudne, Yevhen Maveev.”Stanno diventando sempre più sistematici i crimini di guerra commessi dalle forze russe”, ha denunciato il capo dell’amministrazione statale regionale di Zaporizhia, Oleksandr Starukh. Dniprorudne, sul fiume Dnipro, nel sud est del Paese, ha circa 20mila abitanti.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close