Economia e Politica

Rosanna Conte: “Sentito Borelli su interventi UE”

 “Quanto accaduto con l’ondata di maltempo di martedì scorso è senza dubbio drammatico e ognuno ora deve fare la propria parte. Questa emergenza va affrontata con tempestività e concretezza. Di questo ne ho parlato, quale unica rappresentante del veneziano in Parlamento Europeo, con il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, con il quale mi sono sentita telefonicamente al fine di conoscere esattamente il quadro della situazione che non riguarda solo Venezia, ma anche tutto il litorale, comprese Chioggia, che è la sesta città del Veneto per numero di abitanti, e tutte le località balneari, da Jesolo a Eraclea, da Caorle a Bibione”. Così l’europarlamentare della Lega Rosanna Conte.

Rosanna Conte e Borelli

 “A Borrelli ho rivolto i miei ringraziamenti per il prezioso lavoro che tutto il personale della Protezione Civile, unito ai numerosi volontari e Vigili del Fuoco, ha garantito sin da subito, e insieme abbiamo convenuto sull’importanza del lavoro che gli stessi cittadini veneti hanno iniziato a fare, rimboccandosi le maniche, con quella combattività e quella generosità che li contraddistinguono”.

I danni

 “Per quanto riguarda i danni finora stimati, almeno per quanto riguarda Venezia, il Capo del Dipartimento di Protezione Civile, mi ha informata che sarebbero superiori ai 2 milioni di euro. Anche se il problema a questo punto riguarda soprattutto il futuro della città. È necessario che ci sia una comunanza di intenti, facendo squadra, che vada quindi al di là delle speculazioni e strumentalizzazioni come qualche forza politica sta già facendo.

L’impegno di Rosanna Conte

Da parte mia, garantito tutto il mio personale impegno sostenendo un’interrogazione alla Commissione Europea promossa da tutta la delegazione Lega. In cui chiediamo che, una volta richiesto dall’Italia, di attivare celermente il Fondo di solidarietà dell’Unione europea. Nato per intervenire nelle aree profondamente colpite da grandi calamità naturali e necessario per far fronte agli ingenti danni. Venezia è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. E l’Unione Europea deve tutelare e salvaguardare non solo la città, ma anche Chioggia e tutte le località limitrofe flagellate dal maltempo.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close