Economia e Politica

San Michele al T./Bibione: l’intervista video al sindaco Codognotto sugli interventi da effettuare sul fiume tagliamento sarà proposta nel corso delle video conferenze di Legambiente Friuli Venezia Giulia

Il fiume Tagliamento, le sue problematiche e le sue bellezze al centro di alcune conferenze video organizzate da Legambiente Friuli VG. Il presidente Sandro Cargnielutti e Alessandro Ciriani hanno oggi intervistato il sindaco di San Michele al T./Bibione Pasqualino Codognotto, da anni in prima linea a richiedere interventi che possano tutelare le popolazioni a sud del fiume dal rischio idraulico. Il video di Codognotto sarà appunto proiettato nel corso delle conferenze.

Codognotto

Il primo cittadino sanmichelino tornando sulla questione delle piene ha sottolineato: “La documentazione in merito deve essere letta bene. Dopo il 1966 ultima grande piena, anche l’ultimo studio fatto (sui 15 autorevoli portati a termine), parla chiaro: se non viene laminato il picco di piena nel medio corso del fiume le popolazioni a valle saranno a grave rischio. Il fiume lo amiamo tutti ma ci devono essere delle priorità. Se poi l’elemento ambiente è fondamentale servono le dovute tutele”.

Conclusioni

Codognotto ha proseguito: “sono fondamentali gli accordi sul basi scientifiche, analisi svolte dai tecnici e studi fatti. C’è scritto: volete essere sicuri a valle? Ebbene fate qualcosa nel medio corso del fiume. Ora è questione di volontà, non di analisi, i concetti sono già stati ampiamente elaborati. Si tratta di fare, di concretizzare e di portare a termine. Tuteliamo sì un fiume straordinario alpino, ma mettiamolo in relazione con la sicurezza idraulica dei territori soprattutto di quelli a valle. Il fiume è un unicum e nessuno può permettersi di scaricare i problemi sui territori verso il mare. Il responsabile nazionale delle protezione civile Borrelli ha detto: cerchiamo soluzione condivisa, ma bisogna intervenire, senza aspettare eventuali nuovi disastri sul territorio”.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close