Economia e Politica

Sciopero dei benzinai

48 ore di sciopero per i benzinai. Per 2 giorni in tutta Italia saranno chiusi tutti i distributori. A dare la notizia sono le organizzazioni sindacali di categoria Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio.

Manifestazione di sciopero

Lo sciopero dei benzinai su strade e autostrade sarà il 6 e il 7 novembre. Inoltre è prevista una manifestazione davanti a Montecitorio a Roma.

Motivo dello sciopero è l’illegalità nella distribuzione dei carburanti.

Il mercato illegale del combustibile

Il carburante destinato al mercato nero è un problema che dilaga sempre di più. Numerosi miliardi di euro vengono intascati dai criminali a discapito degli esercenti legali e della collettività, con riflessi devastanti sulla concorrenza e sulla qualità dei prodotti immessi nei serbatoi degli automobilisti ignari.

Una frode figlia delle liberalizzazioni selvagge e della conseguente destrutturazione del mercato.

Lo sciopero è una richiesta da parte dei benzinai al governo di mettere un freno alla deregolamentazioni del settore che, secondo le organizzazioni sindacali, ha permesso le varie forme di illegalità nella distribuzione del petrolio.

Traffico illegale

Il traffico illegale dei carburanti varrebbe dai 2 ai 4 miliardi di euro che finiscono dritti nelle tasche delle mafie transnazionali. Secondo un’indagine il traffico di carburanti,  come la tratta dei migranti nel mediterraneo, è diventato la principale fonte di finanziamento del terrorismo internazionale. Il carburante illegale di solito parte dalla Libia fa scalo a Malta e poi è destinato per l’Europa.

E’ un carburante destinato alle imbarcazioni che una volta giunto in Italia viene miscelato e  immesso nel circuito dei distributori a prezzi ribassati del 60% con conseguenze negative sui motori delle auto e sull’ambiente.

Ecco perché vista l’indifferenza della politica e visto il mancato intervento di compagnie, organizzazioni e governo per riformare il settore, i benzinai hanno deciso di scioperare per 48 ore.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close