Economia e Politica

Sicurezza dei lavoratori

La sicurezza dei lavoratori negli ambienti di lavoro deve essere una priorità. In Veneto molti incidenti che coinvolgono operai nelle fabbriche, da ultimo – dichiara Simone Borile – quello delle Fonderie Zen di Albignasego, nel padovano. Dopo due anni dalla sviera di metallo incandescente alle Acciaierie Venete che ferì due operai e causò la morte di Sergiu Todita e Marian Bratu. Ed il cui processo sembra ancora in alto mare. Gli operai ed i lavoratori Veneti – prosegue Borile – non possono essere posti in secondo piano. E gli investimenti aziendali per la sicurezza dei lavoratori non devono essere trascurati, soprattutto dopo la fase di lockdown.

Sicurezza dei lavoratori fonderie Zen

Il recente incidente alle Fonderie Zen forse poteva essere evitato o limitato – aggiunge Simone Borile -. Poiché i delegati alla sicurezza hanno segnalato per tempo il malfunzionamento del macchinario. Che, poco dopo alcune manutenzioni, ha colpito il lavoratore costringendolo al ricovero in ospedale. Dimostrazione della mancanza di sicurezza dei lavoratori.

I lavoratori

Non dimentichiamo che i lavoratori sono anche padri di famiglia. E le disgrazie avviano riflessi e fasi di malessere sociale che si ripercuotono indirettamente sulla salute dei propri cari. La sicurezza dei lavoratori è e rimane una priorità. Come fare perché certi incidenti non si ripetano più? Alcune soluzioni si possono trovare. Soprattutto ora che le attività sono riprese dopo il lockdown. Si incrementino ad esempio anche le ispezioni nei luoghi di lavoro in via preventiva. Affinchè uomini e donne della nostra regione devono recarsi a lavoro con la certezza di fare ritorno.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close