Economia e Politica

Stra, un paese da vivere

STRA. Si è presentato alla cittadinanza mercoledì  19 settembre sera nella sala conferenze dell’hotel Villa Iris il nuovo progetto politico “Stra un paese da vivere”. Dopo l’anticipo dato alla stampa la settimana precedente, la squadra ha voluto incontrare il territorio, che sembra aver ben risposto alla chiamata: circa un centinaio di persone hanno riempito la sala, tutte provenienti da Stra e frazioni.

Bersaglio colpito per Maricla Sartori, ex vicesindaco e ora capogruppo di opposizione, che punta col gruppo a coinvolgere nel loro progetto quanti più residenti e imprenditori possibile. Ritrovare l’identità di un paese e ridare senso di appartenenza e vivibilità: questi i punti cardine illustrati nella serata.

L’imprenditrice Angela Amato ha ricordato le eccellenze di Stra nella storia, nel turismo, nel commercio e industria della calzatura, invocando un ritorno, seppur ambizioso, alla ribalta del panorama rivierasco. La giovanissima Chiara Bertazzo ha puntato il sito sull’assenza di luoghi di aggregazione per i giovani, e così ha deciso di mettersi in gioco per far sì che il paese possa essere un luogo di incontro e vitalità. Anche Alberto Monetti ha sottolineato la presenza di molte strutture sportive ma la quasi totale assenza di eventi che le valorizzino.

L’ex assessore all’urbanistica Lucio Ruzzante ha parlato infine di riqualificazione e ribadito la necessità di un’identità: questi i suoi punti.

Ricordare il passato è sicuramente saggio e può ritornare utile.
Rivangare il passato può essere deleterio, specialmente se va a ridestare vecchi rancori.
I progetti che presenteremo alla cittadinanza terranno conto di queste due qualità:
Riqualificazione, ossia ridare una funzione ad attività, edifici, aree pubbliche, che in questi ultimi anni l’hanno perduta, non necessariamente coincidente con la precedente;
Identità, ovvero sostituire l’anonimato di attività, edifici, aree pubbliche, con funzioni che aggreghino i cittadini, migliorando la vivibilità del nostro territorio, oltre ad lasciare un segno positivo di chi visita o attraversa Stra.

“Nei prossimi mesi presenteremo ai cittadini i nostri progetti, anche al fine di ricevere eventuali suggerimenti per adeguarli il più possibile alle loro esigenze, e di concordare le priorità”.

Sara Zanferrari

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close