Economia e Politica

Ue ribadisce, ‘conto in rubli non in linea con sanzioni’

“Il commissario Gentiloni ieri non ha mai parlato di un secondo conto in rubli. Ha detto che i contratti sono in euro o dollari, che le aziende pagano in euro o dollari e che se pagano in rubli violano le sanzioni. Nelle nostre linee guide abbiamo detto cosa è possibile fare, ed è possibile aprire un conto” presso Gazprombank “in euro o dollari. E’ compito dei Paesi membri attuare le sanzioni e vigilare sulla loro applicazione”.

Il portavoce

E’ quanto spiega il portavoce della Commissione Ue Eric Mamer tornando sul dossier del pagamento del gas in rubli. “Rispettare il decreto del Cremlino non è in linea con le sanzioni”, ha aggiunto.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close