Economia e Politica

Valdegamberi (Regione Veneto): “Invito i sindaci a non estromettere dai mercati rionali i commercianti precari

Riceviamo e riportiamo le parole del consigliere regionale Stefano Valdegamberi . La riapertura dei mercati nel Veneto, in molti comuni, ha lasciato a casa i “precari”, ovvero quei commercianti ambulanti, alcuni addirittura da vent’anni, che frequentano i mercati col sistema del precariato (spunta). La necessità di maggiori spazi per garantire le norme di sicurezza sul Coronavirus, hanno portato ad allargare le superfici dei plateatici ai commercianti con i diritti consolidati, estromettendo quelli “precari”  che prima trovavano comunque spazio nei nostri mercati. Molti comuni, invece di mettere a disposizione nuove aree, hanno pensato di togliere quelle che venivano assegnate a loro, escludendoli del tutto dal mercato. Diverse famiglie hanno perso il lavoro dall’11 marzo scorso.  Nemmeno ora con le riaperture possono recuperarlo.

L’invito

Invito le amministrazioni comunali ad allargare i perimetri dei mercati delle nostre città per consentire anche a questi ambulanti, considerati di serie b, di avere degli spazi a disposizione per poter esercitare, come hanno sempre fatto per anni, la loro attività. Ricordiamoci che dietro a frettolose scelte amministrative ci sono i drammi di famiglie lasciate senza lavoro e imprese destinate a  chiudere per sempre. La questione può essere risolta con il buon senso. La speranza è che, con un minimo impegno da parte delle amministrazioni comunali venga salvaguardata la loro attività. Diversamente saranno colpite molte famiglie dei nostri territori, già duramente provate dagli effetti del Coronavirus. Non devono essere i più deboli a pagare sempre le conseguenze.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close