Economia e Politica

Veneto orientale siccità: aumento del 10% consumo acqua aziende agricole per irrigazione

Piove col “contagocce”. Temperature costantemente sopra i 30 gradi: da tempo è allarme siccità nei campi. Dopo un maggio freddo e piovoso, che ha rallentato la partenza della stagione agricola, è arrivata un’ondata di calore che sta mettendo a rischio i raccolti: per chi non ha la possibilità di irrigare la prospettiva è di perdere l’80% della produzione.
E non è un caso che le circa 3mila aziende agricole del Veneto orientale rispetto all’anno scorso hanno già consumato il più 10 per cento di acqua per irrigare campi e vigenti. Mais, barbabietola, soia, vigneti, tutto sta soffrendo. E i terreni vengono bagnati anche per una ventina di ore consecutive.

Il parere di Nadal

Sul problema interviene Valerio Nadal presidente Condifesa Veneto (20mila imprese): “L’acqua è mancata nei tre mesi cruciali da giugno ad oggi. Grazie all’importante funzione dei Consorzi siamo riusciti a tutelare il prodotto. Esistono inoltre strumenti assicurativi che danno la possibilità di mettere in sicurezza le colture nel caso manchi l’acqua. Nelle aree montane l’acqua non è mancata e le riserve sono sempre state alimentate tutelando così i nostri prodotti”.

Coldiretti

Andrea Colla presidente Coldiretti Venezia e vice presidente del Consorzio di Bonifica del Veneto Orientale: “siamo in emergenza siccità. Si fa sempre più sentire il cambiamento climatico e dobbiamo porre rimedio fin da subito con l’attuazione della sostenibilità ambientale per evitare il surriscaldamento globale”.

Le domande

Negli ultimi venti giorni, è stato registrato un picco delle domande irrigue, in maniera omogenea nel comprensorio, che determinano una distribuzione irrigua ancora a pieno regime. Infatti, a scala consorziale, in termini di volumi complessivamente derivati, ci si attesta su un trend leggermente superiore rispetto lo stesso periodo dello scorso anno, di circa il 10 per cento.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close