Economia e Politica

Veneto, tre bandi per circa 23 milioni di ristori

Un aiuto concreto alle imprese in difficoltà a causa del Covid da parte di Regione e Unioncamere del Veneto. Un importo complessivo di circa 23 milioni di euro suddiviso in tre diversi bandi che mettono a disposizione i ristori per la filiera dei matrimoni e degli eventi privati, per i parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici ed, infine, per le aziende di trasporto turistico con autobus coperti.

Si tratta di una importante azione congiunta da parte delle due istituzioni con l’obiettivo di sostenere tre filiere che contribuiscono in modo consistente al Pil del nostro sistema economico e che l’emergenza sanitaria ha duramente colpito in questi mesi attraverso contributi a fondo perduto a sostegno della liquidità. Nello specifico per quel che riguarda la suddivisione delle risorse il primo bando è pensato per imprese venete rientranti nella filiera matrimoni ed eventi privati con una dotazione finanziaria complessiva di complessiva di 20.263.239 euro. Il secondo, invece, è rivolto ai parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici del Veneto con una dotazione finanziaria di 1.350.882,63 euro. Il terzo e ultimo bando con una dotazione di 1.350.882 euro a disposizione delle aziende che operano nel settore di trasporto turistico con gli autobus coperti.

L’apertura dei termini per la compilazione e la presentazione della domanda di sostegno è prevista a partire dal 24 novembre 2021, fino al  giorno 15 dicembre 2021. Il ristoro verrà determinato ripartendo la dotazione finanziaria in relazione al numero di domande di contributo ammissibili. Tra i requisiti per partecipare al bando per le imprese vi è quello di essere regolarmente iscritti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio territorialmente competente, avere sede legale od operativa in Veneto ed essere in possesso di specifici codici ATECO previsti nei bandi. 

Il presidente di Unioncamere del Veneto, Mario Pozza, commenta così gli aiuti per le imprese: “sono il frutto di una sinergia e di una collaborazione ormai consolidata con la Regione del Veneto sul fronte degli aiuti alle imprese e per questo ci tengo a ringraziare l’assessore di competenza, Roberto Marcato. Con queste risorse diamo un segnale positivo alle nostre aziende e soprattutto interveniamo in modo chirurgico a sostegno di quei settori che il Covid -19 ha messo in ginocchio dimostrando la capacità di utilizzare in modo efficiente la dotazione finanziaria non attraverso la logica degli aiuti a pioggia, ma attraverso azione mirate a chi in questo momento ha bisogno di liquidità. Mi auguro che questo intervento serva a dare un’iniezione di fiducia ai nostri imprenditori che, purtroppo, sono preoccupati dall’innalzamento dei contagi proprio in una fase in cui è fondamentale agganciare il treno della ripresa”.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close