Economia e Politica

Zaia: “Voglio un presidente autonomista”

Alla Camera per l’elezione del capo dello Stato prevale la scheda bianca. Non è stato raggiunto il quorum. Ma la politica non è stata guardare e si è aperto il dialogo Salvini-Letta-Conte. Draghi vede il leader della Lega e sente il segretario del Pd.

“E’ disdicevole far diventare questa situazione un sondaggio pro o contro Draghi”: Luca Zaia, intercettato dai giornalisti davanti a Montecitorio prima della votazione per il Quirinale, non vuole sbottonarsi troppo. Sul presidente del Consiglio, anzi, dice: “Sta facendo benissimo a Palazzo Chigi. Spero che possa continuare il suo lavoro, ma vedremo quali saranno gli sviluppi nelle prossime ore”.

Parlando dei recenti incontri di Matteo Salvini, invece, il governatore del Veneto ha dichiarato: “Lui ha dimostrato di privilegiare sempre il dialogo e sta agendo per il centrodestra”.

Luca Zaia ha un auspicio: «Che il prossimo presidente sia un inguaribile, impenitente autonomista». Per il resto, il presidente della Regione Veneto, arrivato a Roma come delegato della Lega, si dice assolutamente in linea con la trattativa sul Quirinale che il segretario Matteo Salvini sta portando avanti.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close