Flash News

La festa dell’agricoltura compie 25 anni

25 anni, un compleanno importante. Torna a partire da venerdì la tradizionale festa dell’agricoltura che anche quest’anno si terrà nel piazzale degli impianti sportivi di Mirano. L’evento avrà la sua giornata conclusiva il 3 settembre.

Un quarto di secolo non si festeggia tutti i giorni, e gli organizzatori hanno messo in programma una serie di novità per festeggiare l’importante anniversario. Nella giornata inaugurale è infatti prevista una sfilata di cavalli e carrozze che si muoveranno in notturna creando un’atmosfera altamente suggestiva visto che saranno accompagnati dalla banda filarmonica di Mirano.

Uno degli appuntamenti più attesi sarà invece il 2 settembre con la consueta ma sempre affascinante sfilata dei trattori che vedrà circolare una fila interminabile di oltre 300 mezzi. Nello stesso giorno ci sarà anche la possibilità di degustare alcune delle eccellenze del territorio.

Come al solito presenti un sacco di animali, per ricreare l’ambiente della fattoria e avvicinare anche i più piccoli ad un mondo a volte dimenticato. Fondamentale per l’economia italiana, ma spesso percepito lontano dai più giovani, la manifestazione è anche un modo per riconciliare i ragazzi con la nostra tradizione e con la nostra storia, fatta anche di duro lavoro sui campi.

Ma non si tratta solo di storia, visto che l’agricoltura continua ad essere uno dei settori trainanti della nostra economia.

Sono previsti percorsi che sottolineino le nuove tecnologie applicate in agricoltura, in cui il Veneto risulta essere una delle regioni più all’avanguardia. Sostenibilità è infatti la parola d’ordine dell’agricoltura del futuro, con tecniche di coltivazione che dovranno essere produttive ma allo stesso tempo rispettose dell’ambiente.

Ad organizzare il festival, come sempre il Gruppo Imprenditori del Miranese “La campagna ti è amica” con la collaborazione di Comune di Mirano, Coldiretti Venezia, Centromarca Banca e il Consorzio di bonifica Acque Risorgive.

M.B

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close