Friuli Venezia Giulia

Nuova rotatoria per Bibione

Iniziati i rilievi da parte dei tecnici per la realizzazione di una nuova rotatoria. Che andrà a risolvere il problema delle code da e verso Bibione tra la SS14 e la SR74 per Bibione. Inoltre la settimana prossima inizieranno i lavori di riasfaltatura del manto stradale da Fossalta di Portogruaro a San Michele al Tagliamento sulla trafficatissima SS 14. Nei mesi scorsi il sindaco Pasqualino Codognotto ed il consigliere Pier Mario Fantin avevano incontrato a Mestre i dirigenti dell’Azienda nazionale Strade.

La presentazione della rotatoria

Nel corso dell’incontro illustrato dal progettista lo studio di fattibilità, relativo alla nuova rotatoria tra la SS 14 e la SR74 per Bibione. Ad eseguire i rilievi tecnici è la società ASE Engineering Consulting srl (Verona). L’opera interamente finanziata dall’Anas sarà realizzata per l’estate 2021. Un’altra importante novità è che prima dell’estate sarà rifatto il manto stradale all’interno del territorio di San Michele al Tagliamento fino a Fossalta di Portogruaro. Una notizia che farà felici le centinaia di automobilisti che quotidianamente percorrono questo importante tratto di strada. Che collega Portogruaro a Latisana ovvero Veneto e Friuli VG.

Una nuova viabilità

Tema del vertice la viabilità locale e soprattutto il traffico verso la spiaggia di Bibione, in entrata e in uscita, che durante il periodo estivo assume proporzioni importanti con incolonnamenti e difficoltà date dall’enorme mole di veicoli. Il progettista, l’ingegner Massimiliano Demasi, ha illustrato per l’occasione uno studio di fattibilità che sarà pronto già agli inizi di febbraio, relativo a una nuova rotonda situata tra la Triestina e la strada regionale 74 per Bibione, nell’ottica di un miglioramento dei flussi viabilistici indirizzati verso la spiaggia, ma anche sulla strada di ritorno verso le autostrade.

Il parere di Codognotto

Sulle novità viabilistiche il sindaco Codognotto ha commentato. “Esprimo soddisfazione per questo risultato. Che di fatto toglierebbe l’ultimo snodo viabilistico dove si formano lunghe code. E il complessivo ripristino del lungo manto stradale”.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close