Libri e Fumetti

Dampyr, il cacciatore di vampiri diventa film

La trama e gli autori del film su Dampyr

Dampyr, il popolare fumetto Bonelli, diventerà un film. L’annuncio è stato dato a Lucca Comics & Games nel corso della presentazione degli eventi Bonelli. Sergio Bonelli Editore, Brandon Box e Eagle Pictures hanno lanciato una partnership per portare Dampyr al cinema in versione live-action. Il film ha già un data di uscita: 23 Gennaio 2020.

Il cast

Il cast di sceneggiatori del film comprende invece Mauro Boselli, Giovanni Masi, Michele Masiero, Alberto Ostini, Giovanni Mattioli, Antonio Navarra e Mauro Uzzeo, a partire dal fumetto di Sergio Bonelli Editore, creato nel 2000 da Mauro Boselli e Maurizio Colombo.

Di seguito, la sinossi ufficiale del film:

Sono gli anni ’90 e una guerra crudele è in corso nei Balcani. I soldati guidati da Kurjak hanno il compito di mantenere la postazione nel paese di Yorvolak, ma vengono massacrati da misteriosi assassini soprannaturali assetati di sangue. Viene chiamato in aiuto Harlan Draka, un truffatore che gira per i villaggi praticando falsi esorcismi e fingendosi un Dampyr, un uccisore di vampiri. Presto Harlan scoprirà di essere davvero un Dampyr, in quanto figlio di un’umana e di un Maestro della Notte. E, con l’aiuto di Kurjak e di una vampira ribelle, intraprenderà una violenta battaglia per sconfiggere le forze del Male.

Chi è Harlan Draka

Il padre è un ‘maestro della notte‘, esponente di una stirpe di arcivampiri immortali che da millenni hanno abbandonato il proprio mondo morente, in un’altra dimensione del multiverso, e si sono trasferiti sulla Terra. La madre è una donna umana, morta nel darlo alla luce: lo hanno chiamato il ‘Figlio del Diavolo’. Il suo sangue è letale per i vampiri, sia per i semplici ‘non morti’, sia per i ‘maestri’ ed in quest’ultimo caso è l’unica arma che può uccidere i componenti di questa antichissima e potente stirpe.

La produzione

Prodotto da Sergio Bonelli Editore, Eagle Pictures e Brandon Box, Dampyr sarà distribuito da Eagle Pictures nei cinema italiani a partire dal 23 gennaio 2020.

Il commenti del Direttore

“Siamo oltremodo lieti di lavorare alla trasposizione filmica di uno dei nostri personaggi a fumetti più longevi e di successo” ha dichiarato il Direttore Editoriale Michele Masiero. “Il primo film dell’Universo Bonelli, che siamo orgogliosi di co-produrre con due straordinarie aziende”“Siamo orgogliosi di aver reso possibile questo storico progetto con Sergio Bonelli Editore e Eagle Pictures” ha detto Andrea Sgaravatti, CEO di Brandon Box. “Fin da quando ho letto i primi numeri ho sempre pensato che Dampyr avrebbe potuto essere un film pazzesco, un sogno che si avvera essere parte dell’Universo Bonelli”“Eagle ha completato qualche mese fa la produzione di una serie in partecipazione con MGM ma quello che ci rende più orgogliosi ed emozionati è essere qui a Lucca Comics per poter annunciare insieme a Sergio Bonelli Editore e Brandon Box questa nuova fantastica collaborazione”, ha detto Simone Bencini Direttore Generale Eagle Pictures SpA”.

Tra i fans è già partita la “caccia ai protagonisti”

Ovviamente la notizia è stata accolta con grande entusiasmo dai fans del fumetto, i Dampyriani sono tantissimi in Italia ed all’estero e sulle pagine social dedicate alla saga c’è già chi ipotizza o, per meglio dire, esprime il suo parere su chi tra gli attori di successo potrebbe dare vita ad Harlan Draka sul grande schermo.

Più di uno cita ovviamente Ralph Fiennes, anche se oggi l’attore inglese si avvicina ai sessant’anni. Un riferimento non casuale perché il volto di Harlan nel fumetto è chiaramente ispirato a Fiennes e, in particolare, alla sua interpretazione di Lenny Nero nel film cult ‘Strange Days‘ del 1995. Ma ovviamente i personaggi di spicco nel fumetto sono tantissimi, da Emil Kurjak, veterano di guerra nella ex Jugoslavia, alla vampira Tesla; da Caleb Lost, figura eterea e potentissimo amesha che vive nel ‘Teatro dei passi perduti’ di Praga, all’arcivampiro Draka, il padre di Harlan.

Gian Nicola Pittalis

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close