Libri e Fumetti

Leone Bianco di Oscar Celestini

“Leone Bianco” è l’ultima creatura del versatile Oscar Celestini; si tratta di una serie a fumetti nata nell’aprile 2018 che dopo essere stata proposta a puntate nelle piattaforme digitali è diventato un fumetto cartaceo a tutti gli effetti!

L’intervista

leone bianco

Oscar parlaci di te, di cosa ti occupi?  “Sono sostanzialmente un disegnatore e colorista, mi occupo di fumetto e illustrazione di ogni tipo, nel tempo libero coltivo la passione per i videogiochi producendone di piccoli piccoli facendo da pixel artist e produttore completo”. 

Con quali editori hai collaborato? “Ho iniziato come colorista, fra i principali editori con cui ho lavorato: DC comics (Unknown Soldier), Image (Hyperkinetic), Le Lombard (Synchrone) e Sergio Bonelli Editore (Dylan Dog, Tex, Nathan Never). Come disegnatore ho collaborato, fra gli altri, con: Starcomics, Zenescope, Moonstone Books, Interweb Comics”. 

Leone Bianco

leone bianco

Come è nata l’idea di Leone Bianco?  “Il progetto è nato dalla necessità di sviluppare un fumetto tutto mio. Ho disegnato centinaia di pagine negli ultimi anni, collaborando con tantissimi editori provenienti da tutto il mondo, tanti stili, tante storie diverse, tutte interessanti e valide, ma quando sei anche autore, ti brucia qualcosa dentro, che anche se tenuta sotto controllo, non puoi soffocare all’infinito”. 

leone bianco

Di cosa si tratta?  “Leone Bianco è un fumetto d’azione e avventura per ragazzi. La storia si svolge in un mondo fantasioso ed eroico che si ispira agli universi meravigliosi creati nei cartoni animati degli anni 80 e 90: He-man, Kenshiro, Cavalieri dello zodiaco, Tartarughe ninja… Mi sono divertito a inserire tutto ciò che ho sempre amato disegnare: muscoli, combattimenti e, chi mi conosce lo sa, bellissime donne!” 

L’aiuto

Hai fatto tutto da solo o hai avuto qualche collaboratore? “Storia, disegni e colori sono tutti miei, ma per rispettare la scadenza mensile delle uscite digitali mi sono avvalso dell’aiuto di Katia Ranalli (si è occupata delle basi colore di molti episodi, salvandomi spesso dall’esaurimento e dal ritardo): colgo l’occasione per ringraziarla pubblicamente! Faccio altri due nomi, mio fratello Andrea, che ha supervisionato i testi mese per mese, e Mattia Bulgarelli che ha fatto la revisione finale del cartaceo con la precisione che lo contraddistingue”. 

Le caratteristiche

leone bianco

Quali sono le caratteristiche del fumetto? “Il punto forte (ma bisognerà chiedere conferma ai lettori) secondo me è il messaggio e il “modo” in cui viene esposto. Si trattano temi come l’amicizia, l’onestà e il senso del dovere. Il protagonista è un giusto che ha subito un sacco di torti, nonostante ciò continua a fare il Giusto. Non solo, nel corso delle vicende “trasmetterà” il bene, tutto intorno. E’ una favola moderna dal cuore limpido, anche nei disegni ho cercato di comunicare energia coi tratti e brillantezza coi colori.  Venendo invece ai contenuti concreti, l’albo vanta 200 pagine, è una raccolta completa con tutti e 11 gli episodi, più le schede personaggio di approfondimento, tavole finali integrative, schizzi e curiosità, illustrazioni e, per finire, 24 tributi disegnati da colleghi e amici. Il tutto a colori, in un formato 15×21 tradizionale italiano”. 

leone bianco

Si tratta di una autoproduzione… “Sì, è la mia prima autoproduzione nonché il mio primo libro a fumetti da autore completo. Ho disegnato tante altre autoproduzioni, o altre storie mie per antologie di editori italiani, ma non ero mai riuscito fino ad oggi a trovare il coraggio (e il prodotto giusto) per realizzarne uno tutto intero.  Bisogna dire che il progetto è nato prima in digitale con uscite mensili su sellfy.com per creare intanto un pubblico e rendere il protagonista riconoscibile, quindi parecchi conoscono già da un anno Leone Bianco (un anno è durata la produzione composta da 11 episodi). La scelta dell’autoproduzione è stata decisa fin dall’inizio (due editori mi han proposto di pubblicarlo con loro mentre usciva la versione digitale) ma stavolta volevo curare tutti gli aspetti autonomamente per capriccio mio e come si suol dire “mi son tolto la sete con l’osso del prosciutto”.” 

I problemi del Leone Bianco

leone bianco

Per la stampa… so che hai avuto qualche inconveniente… “Appunto… Nervi saldi e pazienza ascetica sono mie caratteristiche tornate davvero utili stavolta. La stampa è il processo più delicato nella produzione di un fumetto e ahimè, non dipende dall’autore. Ho avuto il dovere di seguirla e “dirigerla” ma ci sono stati intoppi gravi, anche se molto comuni nel settore. Dopo un paio di prove tutto sembrava perfetto, poi, al momento della tiratura finale, tutte le copie erano fallate con problemi di qualità stampa e tagli difettosi. Per un secondo mi ha sfiorato l’idea di cancellare la presentazione al Vitercomix 2019 e mandare tutto al diavolo. Poi però la tipografia ha riconosciuto gli errori, si son ripresi le copie sbagliate e hanno rimediato al fattaccio tempestivamente”. 

I progetti futuri

leone bianco

E’ previsto un seguito?  “La storia contenuta nell’albo è conclusiva, odio le storie troncate a metà o le trilogie in cui devi aspettare obbligatoriamente un anno fra un episodio e l’altro. Però l’universo di Leone Bianco è enorme e rigoglioso di personaggi interessanti, ho mille idee da raccontare, quindi ho inserito una piccola sorpresa per tutti coloro che, a fine storia, ne vorranno di più. Per il resto, chi vivrà vedrà”. 

Dove acquistarlo

leone bianco

Dove si può acquistare? “Altro punto forte del fumetto, nonostante sia un’autoproduzione, l’albo vanterà una distribuzione seria e professionale in tutta Italia grazie alla Fumetteria Cartaviva di Viterbo. Sarà infatti ordinabile sul loro sito come un altro qualsiasi fumetto Bonelli, Marvel, DC o manga che sia.  Inoltre, il 13 e il 14 Aprile verrà presentato in anteprima al Vitercomix 2019 al mio stand, dove potrò fare sketches ed autografare le copie agli amici che verranno a trovarmi. L’uscita ufficiale di Leone Bianco è il 15 Aprile ma si può già preordinare qui e solo qui:  https://fumetteriacartaviva.it/prodotto/fumetto-leone-bianco-oscar-celestini-nuovo-prevendita/” 

I prossimi progetti

leone bianco

Che altri progetti hai per le mani? “Mi limito a parlare di questo momento, quattro progetti principalmente, uno, il più importante, come disegnatore per uno sceneggiatore americano davvero bravo, che vanta collaborazioni prestigiose (ha sceneggiato, fra le altre cose, CatWoman per la DC comics USA). Poi è in porto la trasposizione a fumetti del progetto Paracelso (una webserie in lavorazione, con cast tutto italiano), ho ovviamente in corso la gestazione del mio prossimo fumetto da autore. Stavolta si parla di robottoni ma non posso dire di più. Infine, un artbook digitale dal titolo Musclegirls (una raccolta di illustrazioni di donne e muscoli disponibile in digital download per il pubblico americano nei prossimi mesi). Diciamo che la noia non è in programma per almeno un anno o due. E chissà quanti altri progetti si infileranno prepotenti e improvvisi nel corso del programma generale. L’imprevedibilità dei temi e dei piani è l’aspetto che amo di più del mio lavoro. Un saluto a tutti e un grazie a Luca Pozza per la gentilezza e la disponibilità”.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close