Libri e Fumetti

Simpson e le previsioni

Il cartone animato Simpson è sicuramente tra i più amati dal pubblico, ironico, divertente e dissacrante spesso, che nel corso degli anni ha anche previsto misteriosamente alcuni avvenimenti poi effettivamente avvenuti.

I Simpson e il futuro

La sua fortuna certamente si basa sulle vicende interessanti e divertenti che sono legate alla famiglia dei Simpson, in cui sono presente il padre Homer, la moglie Marge e tre figli Bart, Lisa e Maggie.

Il successo

Moltissime ormai le edizioni di questo cartone animato che nel corso del tempo ha davvero spopolato e infatti il pubblico si è affezionato alle storie di questa strampalata famiglia. Il grande successo è inoltre dipeso dal fatto che il pubblico che lo segue è molto vario e va dai più piccoli alle persone più adulte, che non disdegnano di concedersi un momento rilassante e diverte in loro compagnia.

Le “oscure profezie” dei Simpson

Tra le spiazzanti previsioni che erano state fatte nel corso delle puntate, in passato ad esempio c’era stata quella in cui si era annunciata l’ascesa al comando dell’America di Donald Trump, fatto poi realmente accaduto. Avevamo anche visto anche la simpatica Lisa vestire i panni di una attivista per l’ambiente, che ricorda invece davvero tanto e Greta Thumberg.

Simpson, la previsione del virus

Tra le varie puntate dei Simpson, ne spicca una in particolare che sembra una vera e propria previsione di ciò che attualmente il mondo intero sta vivendo, ovvero la diffusione del coronavirus. In un episodio del cartone animato infatti Homer riceve un pacco postale che spedito dalla Cina ordinato via telefono, che conteneva uno spremiagrumi.

La coincidenza

Una volta tirato fuori l’oggetto un dipendente inizia a starnutire ed in poco tempo dunque arriva la tragica conseguenza della diffusione nella cittadina di Springfield di un potente virus. Incredibile coincidenza che davvero non si spiega e che, come già detto in precedenza, non è nemmeno la prima volta che accade in questo cartone animato.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close