Lovin' Food

Addio a Da Re, creatore dei Bibanesi

Oltre un migliaio di persone ai funerali di Giuseppe Da Re, imprenditore de “I Bibanesi”, morto sabato pomeriggio scorso in casa a 76 anni per una malattia. La chiesa di Bibano era già strapiena mezz’ora prima dell’inizio della celebrazione, all’esterno il picchetto d’onore degli alpini.

I presenti per l’omaggio a Da Re

Tra i presenti il presidente del Veneto Luca Zaia, la presidente di Assindustria Treviso-Padova Maria Cristina Piovesana, l’imprenditore Luciano Benetton, molti sindaci e imprenditori. 

I lavoratori

Presenti anche i collaboratori di Da Re con le loro famiglie, le maestranze che ne hanno condiviso l’avventura imprenditoriale, ora portata avanti dai figli di Giuseppe.

I bibanesi

Si tratta di un prodotto tipico del Veneto (Tv). Creati da Da Re sono un po’ pane e un po’ grissini. Insomma dei deliziosi e gustosi bocconcini croccanti e molto friabili. Non sono propriamente dei crackers e nemmeno dei grissini, nè tantomeno pane, ma si lasciano apprezzare tantissimo per la loro peculiarità di essere estremamente friabili, ideali per un’ottimo snack salato, da gustare fuori pasto come “spezzafame” o accompagnando i pasti stessi. Infatti, a tavola i bibanesi si possono trovare nel cestino del pane. Oltre la versione classica e tradizionale, se ne possono trovare per tutti i gusti, anche in versione dolce, al latte e miele!

Chi era Da Re

Classe 1943, erede di una famiglia di fornai, Giuseppe Da Re ha trasformato l’attività di un piccolo paese della provincia trevigiana in un’impresa solida, che ha raggiunto la fama grazie all’invenzione dei bibanesi. «Erano tempi difficili per l’attività. La ereditai in una situazione complessa, affrontava problemi finanziari. Diciamo pure questa parola: aveva dei debiti». Così raccontava Giuseppe Da Re, il piccolo grande miracolo che gli era riuscito sul finire dei Settanta

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close