Le tue vacanze

Alsazia, un mondo tutto da scoprire

Rubrica a cura di Infovacanze

Rieccoci, confidando che la rubrica “Le tue vacanze……..” diventi per tutti i lettori un interessante appuntamento settimanale alla scoperta di luoghi, idee, e suggerimenti per le vostre vacanze, vogliamo solleticare il vostro “appetito” turistico con una destinazione le “Stupefacenti varietà d’un incantevole regione Francese.

Questa volta aiutati da Anna Maria Mandelli dell’Agenzia “Ocitane Vojage” di Bologna, vogliamo “perderci” nel fascino dell’Alsazia!

Carissima Anna buongiorno, non potevi non parlarmi della “TUA” Francia, da Italo/Francese quale tu sei la scelta non poteva che cadere su ciò che conosci benissimo, però è il caso d’aiutare ad identificare meglio dov’è l’Alsazia! “Ciao Roberto e ciao a tutti i lettori, ebbene si, hai ragione, partiamo proprio da qui: L’Alsazia è una regione Nord/Orientale francese,  situata fra il fiume Reno ed il fiume  Vosgi, tra pianure, vigneti e montagne è un territorio originale per la sua varietà ed offre al turista un’ampia scelta di gastronomia, di cultura, di storia. Dalle pittoresche e uniche stradine medievali, in Alsazia, si possono scoprire  villaggi dalle più svariate architetture dal rurale, medievale al gotico. I primi consiglii che voglio dare ai futuri visitatori di queste zone sono: Prendetevi tutto il vostro tempo, in qualsiasi stagione per dare sfogo alle vostre passioni, ai piaceri della tavola, ai suoi vigneti,  ai mercatini natalizi dove ogni uno  racconta la sua magica  storia”.

La strada dei Vini si snoda per 170 km con ben 19 sentieri vinicoli, passeggiare in mezzo ai vigneti, gustare un bicchiere accompagnato da prodotti locali è qualche cosa d’incantevole sia per gli occhi che per il gusto! Bellissimo poi è fare cicloturismo fra le viti di ORSCHWILLER.

 

 

Tra altre indicazioni importanti ci sono: 

  • Visitare MITTELBERGHEIM c’è una cantina fondata nel 1576 e gustare vini dal Sylvaner al Gewurztraminer al Riesling e Pinot grigio, nero e  bianco.
  • KIENTZHEIM e il suo castello medievale e la “Confrérie Saint-Etienne d’Alsace”. La più antica confraternita del Vino in Francia.
  • RIQUEWIHR città medievale nel cuore dei vigneti alsaziani. Da secoli conserva il connubio tra la sua architettura e la qualità dei suoi vini guadagnandosi il nome di “Perla della vigna”.
  • RIBEAUVILLE situata tra le città di Mulhouse e di Strasburgo conosciuta per la sua  produzione di grandi vini. I suoi castelli medievali; un pellegrinaggio molto antico a Notre-Dame de Dusenbach conosciuto dall’anno 758, proprio qui c’è  la festa medievale la più antica dell’Alsazia del XII secolo che ogni anno rivive con numerosi partecipanti.
  • KATZENTHAL (valle dei gatti) visite a casa vinicole e accolti dai viticoltori che producono vini e birre biologiche dal lontano XII secolo, qui non si parla solo di vino, ma anche di birre!

 

 

Oltre 10 itinerari per scoprire una tradizione lunga 10 secoli di birre con sapori dall’uppolo, orzo e acqua.

“Mi rendo conto che un articolo di un giornale non mi possa dare lo spazio sufficiente per descrivere tutta l’Alsazia, ma non possa esimermi da raccontarti alcune caratteristiche della regione sotto l’aspetto delle tradizioni!”

Parliamo di paesi come:

  • OFFWILLER, dove  vive un carnevale molto particole chiamato il “SCHIEWESCHLAWE” ovvero il Carnevale dei Contadini. E’ la festa del lancio di dischi infuocati; usanza pagana che risale al mito solare che celebra la fine dell’Inverno e il risveglio della natura. OFFWILLER è uno dei rari villaggi che preserva questa autentica tradizione; il documento più antico risale al 4 marzo 1090 e riporta il lancio di un disco incendiario al convento di Lorsch (Germania) durante la festività dell’Equinozio della Primavera. Probabilmente la sua origine sia ancora più antica in quanto in un “Cartiglio di Carlomagno del 742 vietava il lancio di questi dischi perché pericolosi per le case”. Non solo, potrebbe ricordare un antico culto solare dei galli dove il dio “Vichnon” era profondamente venerato. Una visione dove le due forze, Inverno e Estate si affrontano; un eterno combattimento tra Luce e Tenebre!

Oltre a quanto sopra ci sono poi momenti e luoghi intrisi di storia e cultura come:

  • Il CASTELLO DU HAUT-KOENIGSBOURG XII secolo, un tuffo nell’universo del medioevo. Costruito per volere di Federico II di Svevia nel 1114.
  • KAYSERSBBERG, antico borgo che significa: “Montagna dell’Imperatore”, città Imperiale del Santo Impero nel 1293. Città natale del dott. Albert Schweizer.
  • EGUISHEIM,tipico villaggio alsaziano con le sue case a graticcio. Sito di epoca paleolitica, successivamente occupato dai romani e qui prende vita la prima cultura della vigna. Ha dato i natali al papa Leone IX.
  • COLMAR, chiamata anche la “Piccola Venezia”. Il Museo più importante quello di “UNTERLINDEN” che significa “sotto i tigli” all’interno di un antico convento dominicano; un importante raccolta archeologica (preistorica &  romana). Dipinti e quadri importanti medievali e rinascimentali, tante vie e piazze tutte da scoprire….
  • Mont Sainte- Odile, alto luogo spirituale e di pellegrinaggio, patrona degli alsaziani. Con la sua tomba e la sorgente miracolosa legata alla sua storia e/o leggenda.

Non si può lasciare il Monte senza avere visto una particolarità …la scoperta di un recinto lungo 11 chilometri che gira attorno al Monte formato da circa 300.000 blocchi di proporzioni ciclopiche che misura tra 1,60/1,80 mt di larghezza, che può raggiungere fino ad un’altezza di 3 metri e dato vita a numerose leggende e racconti rimasti ancora senza una vera risposta…al misterioso muro… LE MUR PAIEN (il Muro pagano)

  • MULHOUSE, città storica e culturale; i suoi musei importante e unici come: Cité du train (città del treno) uno dei più grandi musei ferroviari d’Europa con la più antica locomotiva europea, il Buddicom  del 1844.
  • Cité de l’Automobile (città dell’Automobile) museo tematico più grande al mondo con oltre 400 veicoli in esposizione con la sua storia dell’automobile dal 1878 come la Rolls Royce e la Bugatti. Una sosta nei suoi tipici ristoranti e un giro in città per scoprire altre curiosità.
  • UNGERSHEIM, il più vasto museo vivente sotto il cielo della Francia che ricopre 100 ettari di terreno con oltre 70 abitazioni autentiche. Dove si può rivivere e vedere il patrimonio rurale con antiche botteghe di artigiani con tante attività adatte anche ai bambini tutto l’anno con mostre e concludere con la magia del Natale.

Qui, c’è anche la possibilità di dormire vicino in deliziose casette tipiche circondate da cavalli e cicogne.

  • GERTWILLER ,la dolce casa di Hans e Grethel dal nome “LIPS” e il suo museo dell’arte popolare alsaziano, con oltre 10.000 oggetti raccolti e con la degustazione dei prodotti.

Per proseguire con altra tappa,  da “Fortwenger- Palais du Pain d’Epices” nato nel 1768,  altra casa di produzione con il suo omino “Mannele” che porta il visitatore in un tour virtuale e di assaggi. Un percorso molto divertente e educativo per i bambini.

Molte delle città dei paesi che ho nominato forse ai più dicono poco, c’è poi però STRASBURGO, che tutti conoscono,  e che tutti dovrebbero visitare!

Strasburgo è capitale europea e Patrimonio mondiale dell’Unesco,  visitare il quartiere della “Piccola Francia” in battello è un esperienza da non perdere! La sua splendida, meravigliosa e misteriosa cattedrale tutta da raccontare, leggere un libro di pietra sotto i nostri occhi.

Il Museo de l’Oeuvre de Notre-Dame per scoprire i costruttori di cattedrali e le loro opere.

Il passaggio del misterioso e enigmatico “Conte Cagliostro” nella città.

Palais ROHAN del XVII secolo legato a “l’affare della collana della regina Maria Antonietta”

I suoi tipici ristoranti dove gustare la cucina tradizionale, i dolci come le “tarte ai mirtilli o rabarbaro” le birre, vini e acquavite.

Fermati Anna, ti prego, sei un fiume in piena! E chiaro che ne sei innamorata di questi posti, me ne parli con una tale enfasi che personalmente io ho già voglia d’andarci! Come mi consigli d’organizzarmi e cosa consigli ai nostri lettori? “Beh Roberto, c’è da chiederlo? La nostra agenzia di viaggio “L’Occitane Voyages” vi può portare a spasso in questa regione che offre un ampia scelta dalla raffinata gastronomia, cultura e storia. Se volete,  vi aspettiamo a Bologna in Via Lame 2/e – 40122 Bologna tel. 051/0082842, potete “guardarci” su   www.loccitanevoyages.it  o scriverci a info@loccitanevoyages.it , poi ovviamente i nostri prodotti esclusivi li potete trovare in tutte le Agenzie viaggi del Network Gruppo InfoVacanze, per scoprire dove sono: https://www.infovacanze.it/network-info-vacanze/agenzie-giv/”

Grazie Anna, prepara i biglietti che io arrivo!

Cari lettori, speriamo che anche questo “giretto” in Alsazia vi sia piaciuto, se avete qualche destinazione che volete scoprire, scrivetemi a : roberto.agirmo@gensgroup.it vedremo d’accontentarvi e darvi tutte le indicazioni possibili attraverso la nostre rete di professionisti!

Alla prossima settimana e…… buone vacanze con InfoVacanze

Pagina a cura di Infovacanze

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close