"Lettere al direttore"

“Danza: ricominciare a vivere”

La danza: una passione che è nata con me e non mi ha mai abbandonata. In questi tempi il covid-19 ha messo in ginocchio tutti i lavoratori. Soprattutto quelli dello spettacolo. Ma lei era con me, più viva e forte che mai. Nel mio piccolo sentivo di dover fare qualcosa per aiutare chi ha il compito di diffondere quest’arte; le insegnanti di danza.

La danza e il blocco

Dopo tre mesi di totale chiusura dell’attività finalmente riescono a vedere una flebile luce; una luce che va aumentata giorno dopo giorno. Sono fortemente convinta che per riprenderci tutto ciò che ci è stato tolto c’è bisogno del contributo di tutti. Ma in modo particolare degli artisti e cioè di coloro che sanno donare al mondo la bellezza.

La danza e il video

Da questa riflessione è nata l’idea di raccogliere in un video le emozioni ed i pensieri di queste donne coraggiose. Espressi attraverso il linguaggio a loro più familiare, quello del corpo. Loro sono le protagoniste di una realtà che non rientra nel bilancio economico del paese. Non possono ammalarsi, non hanno diritto alla maternità, non dispongono di ferie retribuite, non possono permettersi di cedere nemmeno per un momento per la pura di perdere allievi. E nonostante tutto sono pronte a ricominciare , perché senza DANZA non possono VIVERE.

Il ringraziamento

Un ringraziamento speciale. Grazia La Naia, Verena Filippini, Marta Perinot, Silvia Martini. Poi Elena Turchi, Elisa De Piccoli, Claudia Ponchia, Antonella Nichele, Lorena Sinigaglia, Loredana Avagliano, Laura Fruncillo, Valentina Nifosi, Marta Bortolan.

Maria Meoni

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close