"Lettere al direttore"

Lettera a Gaetano Manfredi

Al Ministro dell’università e della ricerca dott. ing. Gaetano Manfredi. Signor Ministro, scrivo questa lettera in qualità di Consigliere comunale delegato alle politiche giovanili della Città di Vicenza con l’auspicio di riportare alla Sua attenzione una rilevante problematica ed esigenza che tanti giovani vicentini, veneti ed italiani stanno vivendo – e soffrendo – nei giorni difficili dell’emergenza nazionale dovuta all’epidemia COVID-19. In conseguenza alla determinazione della “zona rossa” per l’intera penisola italiana e quindi al blocco totale e assoluto del territorio nazionale deciso dal Governo con DPCM dell’8 marzo 2020, sono tante le famiglie vicentine che, come diretta conseguenza della generale crisi economica e sociale creatasi nel Paese, versano in una situazione di generale incertezza e difficoltà.

La situazione nella lettera a Gaetano Manfredi

Vedendosi diminuire i propri redditi e le proprie entrate e riscontrando chiara fatica nell’adempiere alle spese improrogabili che si trovano ad affrontare in questo periodo. Come è noto, tra le tante spese che le famiglie e i giovani si trovano a dover affrontare ci sono sicuramente quelle per gli studi, sopratutto quelli universitari, spesso molto onerosi e non coperti dallo Stato. In relazione a tali studi, sono tanti i giovani, anche vicentini, che per frequentare i diversi percorsi universitari si trasferiscono in città al di fuori dalla propria provincia e regione di provenienza e, di conseguenza, devono affrontare, oltre alle spese universitarie, anche quelle relative alla condizione di studenti fuori sede Corso Andrea Palladio, 98 – 36100 Vicenza – politichegiovanili@comune.vicenza.it – www.comune.vicenza.it

Le spese indicate nella lettera a Gaetano Manfredi

Tra le suddette spese, in seguito ad un’indagine “Eurostudent” del 2017, il costo dell’alloggio per gli studenti universitari fuori sede incide per il 38% sul totale delle spese sostenute durante l’anno dalle famiglie, configurandosi come uno dei principali costi che gravano sulle loro spalle. In queste settimane difficili molte di queste famiglie e molti degli studenti fuori sede, nonostante il periodo di stagnazione dei redditi e nonostante le difficoltà che stanno attraversando nel proprio lavoro, continuano a sostenere il costo dell’affitto dell’alloggio presso la sede di studio, pur non utilizzandolo. Sono sempre di più le richieste di aiuto in tal senso da parte delle famiglie e dei ragazzi che non riescono più a far fronte a tali spese e che richiedono un intervento delle autorità competenti. La situazione di crisi nella quale ci troviamo non è in fase di miglioramento e la necessità e il disagio di queste famiglie sarà sempre in aumento e in crescita.

Cosa si propone

In virtù di ciò e considerato che: sono tanti i giovani vicentini che studiano e vivono in altre città e che sono tante le famiglie vicentine che oggigiorno si trovano ad affrontare questa critica situazione di difficoltà nel sostenere le spese di affitto e di locazione delle abitazioni dei propri figli universitari.

La questione dei ragazzi non vicentini

Sono altrettanti, circa quattrocento, i ragazzi non vicentini che hanno scelto di venire a vivere nella nostra città per studiare e frequentare l’università qui e che anch’essi registrano questa particolare esigenza sociale ed economica nel nostro territorio. Il settore dell’università per Vicenza e per il Veneto è un settore di grande rilevanza e di strategica centralità sotto il profilo sociale, culturale ed economico e che gli studenti universitari rappresentano una categoria centrale per lo sviluppo e la crescita della realtà sociale vicentina in tutti i suoi aspetti;

I giovani come futuro nella lettera a Gaetano Manfredi

I giovani rappresentano il futuro del nostro Paese e della nostra società e che in questo momento storico necessitano di un supporto reale e di aiuti consistenti. Infine, rilevato che il Governo, tramite i Ministri competenti, sta operando per l’adozione delle misure più opportune ed ingenti in soccorso ed aiuto alle diverse comunità territoriali e alle differenti categorie sociali.

A chi rivolgersi

È in rappresentanza e nell’interesse di tutti i giovani, vicentini e non, che riportano e vivono questa necessità ed esigenza nella nostra città, che pongo all’attenzione del Ministero competente in materia, sulla base delle considerazioni sopra effettuate, la necessaria valutazione governativa relativa all’adozione di misure di supporto economico volte a sgravare le famiglie e gli studenti dall’onere di pagamento degli affitti delle abitazioni in questo momento non utilizzate. Valutando quali strumenti possano essere più efficaci in tal senso, dall’erogazione di contributi e/o maggiorazioni. Corso Andrea Palladio, 98 – 36100 Vicenza – politichegiovanili@comune.vicenza.it – www.comune.vicenza.it delle detrazioni fiscali per le famiglie o all’ideazione di altri eventuali strumenti in grado di sopperire a tali costi onerosi ed attualmente improduttivi per gli studenti.

La lettera a Gaetano Manfredi della speranza

Nella speranza che tale esigenza sociale giovanile possa essere accolta ed ascoltata e che la problematica ad essa connessa possa essere in qualche modo risolta, porgo i più distinti saluti. Auspicando che l’impegno del Governo per il contrasto dell’epidemia continui ad essere profuso nelle prossime settimane a beneficio di tutti gli Italiani.

Con osservanza.

Jacopo Maltauro, Consigliere delegato alle politiche giovanili

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close