"Si dice che ..."

… si erigono muri

Si dice che ci sono muri che vanno eretti per difendersi.  Altri servono per creare confini. Altri ancora per delimitare. Mattone su mattone si può creare una difesa, per sé, per gli altri, da sé e dagli altri.  Il mattone crea, le fondamenta e la base per qualcosa di solido che difficilmente può essere abbattuto. Resiste alle intemperie e al tempo.

I muri

È lo stesso muro che crea barriera e impedisce di vedere.  Può essere un muro abbellito da edera verde e opere di artisti. Si può presentare anche come spoglio e pronto a crollare, su se stesso, da un momento all’altro. Ci si può arrampicare su quel muro, approfittando di qualche crepa, per cercare di scavalcarlo. Si può poggiare una scala, arrivare in cima e camminare sopra al muro, in quello spazio che consente di mettere un piede davanti all’altro, in un precario equilibrio. Si può così cadere. Si può finire da una parte o dall’altra, con un tonfo che può fare male. Ci si può sedere sopra il muro e guadare da più vicino la luna che fa mostra di sé in cielo. Si può prendere la pioggia o essere baciati dal sole.

Oltre il muro

Si può anche scavare un buco per vedere quello che c’è oltre il muro. Si può scavare sotto il muro e scoprire che le fondamenta non sono poi così solide. Sono fondamenta fragili, mal piantate dentro il terreno. Si avverte la vibrazione del muro, la sua fragilità, diventando consapevoli che, in quel muro, non si può solo aprire un buco per guardare oltre, per scorgere quello che il muro impedisce alla vista. Si può aprire un varco e passare comodamente da una parte all’altra.

Inutilità dei muri?

Aprire un varco nel muro ne sancisce così la sua fragilità e, forse, inutilità. Allora perché non abbatterlo? Perché alcuni muri, spesso quelli non fisici, hanno ragione di esistere. Sono i nostri muri, quelli che sono stati eretti per protezione e di quella protezione si può avere ancora bisogno. Emerge forte, a volte, la necessità di essere a contatto con il mondo fuori e mostrarsi al di là del muro. Allora si può voler abbattere l’interno muro. Ma quello che c’è oltre il muro può spaventare tanto da rimanere inermi.

La porta e i muri

Però si può costruire una porta. Mi è stato detto che si può anche decidere da che parte mettere la maniglia. Si può pensare di mettere la maniglia da una sola parte, la propria parte. Così si varca al muro seguendo la propria volontà e fragilità.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close