Sport

A Dolo sport per tutti

DOLO. Quattromila euro per sostenere il liceo sportivo di Dolo e per incentivare l’educazione allo sport.

Con una delibera varata mercoledì 22 agosto, la Giunta Comunale ha approvato una convenzione da stipulare con il Liceo Statale “Galileo Galilei”, con la finalità di incoraggiare i progetti integrativi delle classi del liceo sportivo e il progetto motorio sportivo nel biennio 2018 – 2019.

La sottoscrizione della convenzione tra Amministrazione Comunale e Scuola Superiore permetterà agli studenti residenti nel Comune di Dolo, fra l’altro, di ottenere un punteggio aggiuntivo nella formazione della graduatoria per l’accesso alle classi del liceo sportivo.

A seguito dei contatti fra l’Assessore allo Sport Gianluigi Naletto  e il professor Stefano Borgo, referente del liceo sportivo nonché coordinatore dei licei sportivi della Regione Veneto, si costruirà un percorso didattico volto a realizzare a Dolo, nel corso del biennio 2018-2019, attività disciplinari, ludiche, di formazione  finalizzate alla divulgazione della pratica sportiva.

In particolare il Professor Borgo ha presentato all’Amministrazione il progetto ”Il Liceo Sportivo entra nelle scuole elementari”, progetto che coinvolgerà le scuole primarie dell’Istituto Comprensivo di Dolo in occasione delle Giornate dello Sport previste dal 7 al 9 marzo 2019.

‘L’educazione allo sport è parte integrante della formazione umana e personale dell’individuo’ – spiega l’Assessore Naletto –‘in particolare dei giovani. Contribuisce a migliorare la percezione di sé e degli altri rafforzando la volontà e lo spirito di sacrificio, sviluppando valori quali la lealtà, il rispetto delle norme, la solidarietà e la tolleranza oltre che contribuire al benessere fisico e al miglioramento della qualità di vita”.

“Con grande piacere – prosegue il vicesindaco Naletto –  ancora una volta abbiamo scelto di sostenere il liceo sportivo di Dolo, vera eccellenza nel panorama dell’istruzione secondaria regionale, stanziando duemila euro in favore dell’istituto nell’anno corrente e duemila nel 2019’.

Sara Zanferrari

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close