Sport

Argentina battuta ai Mondiali, il re: “Festa nazionale in Arabia: niente scuole, uffici chiusi”

Prima grande sorpresa ai Mondiali di calcio in Qatar. A Lusail, l’Arabia Saudita ha battuto per 2-1 l’Argentina. Eppure tutto sembrava in discesa per l’Albiceleste, dopo il generosissimo rigore concesso dall’arbitro Vincic per una trattenuta sulla juventino Paredes e trasformato dopo appena 10 minuti del primo tempo da Leo Messi. In mezzo, anche tre gol annullati dal VAR alla squadra di Scaloni. Nella ripresa, però, l’Argentina è entrata in campo molle e deconcentrata, convinta di aver già fatto suo il match, ma nel giro di 5 minuti è arrivata la smentita dell’Arabia Saudita, guidata in panchina dal francese Hervè Renard, “giramondo” esperto di panchine mondiali.  

Incredibile Arabia

Con i gol di Al Shehri e Al Dawsari, rispettivamente al 3′ e all’8′ del secondo tempo, i sauditi hanno ribaltato il risultato e messo in cassaforte i primi tre punti nel girone B, che comprende anche Messico e Polonia. Inutile l’assalto finale degli argentini, sconfitti dopo 36 partite di imbattibilità, e inutili i 14 minuti di extra time (complice il lungo stop causato dall’infortunio di un giocatore dell’Arabia Saudita). Una partita memorabile che nessuna delle due squadre, per motivi opposti, dimenticherà. Un piccolo precedente può “confortare” l’Argentina;: nel 1990, battuta 1-0 nella partita inaugurale a San Siro dal Camerun. arrivò ugualmente in finale. Ma c’era Maradona…. 

Festa Nazionale

Una storica vittoria che fa piangere l’Argentina, ma che fa impazzire di gioia l’Arabia Saudita. Dopo il successo per 2-1 in rimonta sull’Albiceleste nel match del debutto al Mondiale, il re saudita Salman bin Adulaziz Al Saud “accogliendo il suggerimento del principe ereditario, Mohammed bin Salman” ha proclamato per oggi una giornata di festa nazionale per tutti i lavoratori e gli studenti.

https://www.youtube.com/watch?v=3UhUnJvT1zY
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close