Sport

Fabio Caramel Cavaliere della Repubblica

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha premiato ieri Fabio Caramel, difensore dell’FC Spinea, con l’onorificenza al merito della Repubblica Italiana a Roma. Fabio Caramel, 26 anni (Marcon – VE), è così diventato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per aver testimoniato in prima persona il valore e la responsabilità della scelta di donare il midollo”. 

I Premiati

Il Presidente ha consegnato le onorificenze al merito ai cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità. «Il nostro paese è ricco di energie positive, di persone che sanno che si vive meglio se ci si impegna per il bene comune, se si combatte per sconfiggere prevaricazioni e pregiudizi –  ha sottolineato Mattarella mentre premiava il giovane difensore – perché  siamo nati per vivere insieme e non separati».

Il commento del presidente Scopece

Emozionato il presidente dello Spinea Mario Scopece. «Da oggi potremo affermare di avere in squadra un “cavaliere della Repubblica”! il che incuterà timore agli avversari che dovrà marcare. Scherzi a parte –  continua Scopece – è un orgoglio e il giusto riconoscimento ad un ragazzo che si è sempre dimostrato, in campo e nella vita, un esempio dei valori che, come società, insegniamo ai nostri ragazzi sin dai primi calci. Dargli un voto? 10! Ha salvato una vita, non un gol».

L’assessore Donazzan

Fabio Caramel come testimone della sua esperienza per gli studenti veneti durante la Giornata dello sport. La proposta è dell’assessora regionale all’Istruzione e Formazione Elena Donazzan, dopo la consegna al calciatore dell’onorificenza al merito della Repubblica Italiana. «Ho scritto al giovane», fa sapere Donazzan, «invitandolo a portare la testimonianza nelle scuole. Abbiamo bisogno di eroi comuni, di persone che sappiano fare il proprio dovere e sentano forte lo spirito di servizio per la comunità. Ogni esempio positivo va valorizzato senza soccombere sotto una pioggia di cattive notizie. La scelta di Fabio è un sano esempio di coraggio e responsabilità».

A.M.U.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close