Sport

Fortitudo piegata, comincia con una vittoria in Supercoppa la stagione della Reyer

La stagione dell’Umana Reyer inizia con una convincente vittoria in Supercoppa. Al termine di 40’ che li hanno visti sempre davanti nel punteggio, gli orogranata piegano la Fortitudo Bologna nella prima gara del girone A 83-70.

Primo tempo

Capitan Bramos è presente in stampelle a bordo campo, indisponibile così come Echodas (lieve distorsione alla caviglia), con Daye e Stone tra i dodici anche se non al top della condizione. In quintetto partono Phillip, Tonut, Charalampopoulos, Brooks e Watt, che sblocca dalla lunetta al primo attacco, aprendo un parziale di 9-0 in 2’30”, in cui gli orogranata mostrano grande intensità difensiva. La Fortitudo si sblocca e si riavvicina (9-4 a metà periodo), poi iniziano le rotazioni, con l’Umana Reyer di nuovo a +9 (13-4) al 6’, anche se Bologna non molla ed è 16-13 all’8’30”. L’ottimo impatto di Vitali e la presenza a rimbalzo di Brooks consentono in ogni caso agli orogranata di chiudere avanti i primi 10’ sul 21-13. Vitali è il primo a raggiungere la doppia cifra all’11’30”, siglando anche il primo +10 veneziano. La Fortitudo cerca di rientrare (28-23 al 13’30”), ma Mazzola, Tonut, Philip e Daye siglano il 10-0 del nuovo allungo: 38-23 al 17’. Le triple di Tonut e i rimbalzi di Brooks (già 10 nel primo tempo) sono infine le chiavi principali per rientrare negli spogliatoi con il massimo vantaggio: 44-27.

Secondo tempo

Bologna inizia meglio il secondo tempo (45-32 al 22’) e, dopo una fase con molti errori, dal 50-35 di metà quarto, arriva fino al 50-45 del 27’. Una tripla di Mazzola completa il nuovo allungo orogranata (56-45 al 28’30”), con Tonut che nell’ultimo minuto fa anche 59-47 con una tripla prima della risposta finale, sempre dall’arco, di Aradori per il 59-50. Si abbassano ritmi e punteggio in avvio di ultimo quarto. Le triple di Mazzola e Sanders riallargano il divario tra le due squadre (65-50 al 32’30”) e, dopo il quinto fallo di Daye per un tecnico per flopping, ancora dai 6.75 Brooks firma il 70-53 al 34’30”. La Fortitudo si appoggia ai lunghi per arrivare 74-61 al 36’30”, poi Sanders da 3 riallunga sul 77-61, prima di uscire anche lui per falli. Vitali chiude definitivamente i conti con l’81-66 al 38’30”, con il punteggio finale che dirà 83-70.

Tabellino

Parziali: 21-13; 44-27; 59-50

Umana Reyer: Stone, Tonut 14, Daye 4, De Nicolao 4, Sanders 8, Phillip 6, Charalampopoulos 4, Mazzola 11, Brooks 7, Cerella, Vitali 13, Watt 12. All. De Raffaele.

Fortitudo: Ashley 13, Aradori 10, Mancinelli, Procida 5, Benzing 2, Manna ne, Fantinelli ne, Richardson 11, Baldasso 16, Groselle 13. All. Repesa.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close