Sport

Il Città di Mestre cambia allenatore

via Frizziero: arriva Giacon

Il malumore dei vertici della società arancionera dopo il passo falso a Belluno con la sconfitta per 5-4 è sfociato nel cambio dell’allenatore Michele Frizziero che, da tre anni, era alla guida della squadra.

Le motivazioni

Un andamento troppo altalenante, troppi mezzi passi falsi, troppi pareggi con una rosa che a inizio stagione veniva considerata tra le favorite. Oggi è in quinta posizione, l’ultima buona per i playoff  a pari punti con lo Sporting Altamarca. E’ vero che è a un solo punto dalla quarta occupata dal Pordenone e a cinque dalla terza del Miti Vicinalis, ma a 15 dal secondo della Fenice e addirittura a 24 dalla prima, l’Imolese. E a pagare per tutti è stato Frizziero che ha lasciato la panchina dopo un faccia a faccia con i vertici.

Il cambio

Al suo posto arriva Diego Giacon classe 1968, che dal 2005 al 2011 è stato allenatore in seconda del Petrarca in Serie B per poi guidare la formazione patavina in Serie C/1 nel 2015-2016, conquistando il 10º posto e la vittoria della Veneto Cup. Nella stagione successiva fu secondo di Ugo Franceschini sempre al Petrarca, a cui ha preso il posto dal mese di gennaio 2017.

Il presidente

A margine del comunicato con cui la società comunica l’esonero le frasi del presidente Marco Chiozzotto. «Sono deluso e amareggiato per come si sono sviluppate le cose. Ma adesso dobbiamo guardare avanti e voglio solo una cosa: i playoff».Incredulo anche Michele Frizziero: «Ho dato tutto in questi due anni e mezzo e sono veramente amareggiato. Ma sono convinto che la responsabilità per quello che è successo non sia solo mia. Sono stati anni difficili, e il primo credo sia stato il migliore». Diego Giacon ieri sera ha sostenuto il suo primo allenamento in arancionero. «Il fatto di poter conoscere alcuni giocatori della rosa potrebbe facilitare le cose».

Foto by Marco De Toni

A.M.U.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close