Sport

Il Mestre castiga il Tombolo

Non basta una prestazione tutto cuore al Tombolo Vigontina. Nel match contro il Mestre finisce 2-1 per gli arancioneri protagonisti di una gara condotta con autorevolezza. Con questo successo i mestrini rimandano la festa promozione della Luparense.

Cronaca primo tempo: Mestre padrone del gioco

Mestre

I padroni di casa partono bene andando vicini al vantaggio dopo neanche 1′ con il colpo di testa di Turlan su cui Rosteghin alza in corner. Dopo il rischio, il Mestre si riversa in avanti e colpisce alla prima occasione: Rivi al centro per la zuccata di Bradaschia, De Bastiani para bene ma sulla ribattuta arriva il tap in vincente di Dal Dosso per l’1-0. Partita divertente, il Tombolo non demerita ma rischia ancora al 12′ sul cross teso di Dell’Andrea. Una manciata di minuti più tardi sono ancora protagonisti il numero 1 di casa e il 2 ospite, con quest’ultimo che conclude e trova la pronta respinta del portiere.

Cronaca secondo tempo: il Mestre sfiora il tris

Mestre

Tra l’8’e il 9’st il Tombolo si rende pericoloso con due fiammate di Pedrozo e Moraes. Il Mestre però, quando riparte, fa paura e concretizza nuovamente al 13′. Bradaschia sulla destra, pallone rasoterra per Zambon che sigla il più facile dei gol. Gli arancioneri continuano a spingere e il Tombolo sembra essere sulle gambe. Al 29’st la squadra dell’Alta Padovana prova a riaprire i giochi e Moraes è bravo a farsi trovare pronto a centro area per il tiro decisivo. Il Mestre non si scompone e ritorna a proporsi con decisione, andando vicino al tris con Rivi che si fa murare da De Bastiani. Al 37′ Zambon di testa colpisce il palo. L’ultimo squillo è di Bradaschia, che salta tre uomini ma calcia alto.

festival

A.C.M.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close