Sport

Il Mestre impone la sua grinta

È il Mestre a passare il turno con un secco 2 a 0 nel gironcino di coppa forse più equilibrato dell’Eccellenza veneta, grazie anche agli altri risultati. Prima occasione per il Mestre con un’incursione di Zambon ribattuta. Sul pallone arriva Casarotto che manda alto. È il preludio del gol che arriva al 10’ grazie a Zambon servito in area da Casarotto che a aveva ricevuto uno splendido filtrante da Tito che aveva appena chiuso il triangolo con il numero 10 arancionero. Cross dell’11 mestrino e rigore in movimento per Zambon che la manda sotto il sette. L’Union prova a riaprire subito la gara ma la punizione di Coin viene deviata in angolo dalla barriera e 3’ dopo, sempre su punizione, ancora il talentino moglianese impegna Careri in tuffo sul palo alla sua sinistra. Al 20’ è il Mestre a sfiorare il gol su punizione magistralmente calciata da Tito che costringe Mason al miracolo sotto l’incrocio. Al 22’ però Tito si rifà e con un pizzico di fortuna porta i suoi sul 2 a 0.

Palla respinta male dalla difesa, tiro del centravanti arancionero deviato da Da Lio che toglie il tempo al suo stesso portiere. Il Mestre prende possesso del campo e al 30’ Zambon defilato sulla destra cerca il gol a giro sul secondo palo mancando il bersaglio di poco. L’Union si riaffaccia dalle parti del Mestre solo al 34’ con un tiro fuori di Fuxa. Al 40’ Con, al momento il migliore dei suoi, impegna Careri in una presa a terra con un tiro centrale.

Seconda frazione con Zecchin che opera 3 cambi mentre l’Union si ripresenta con la formazione di partenza. Proprio l’Union prova al 7’ a riaprire la partita con un tiro da fuori di Danieli che esce di poco. Gionco sposta la squadra in avanti scoprendo il fianco ai contropiede e inizia a giocare con tre punte e un trequartista. Al 29’ il Mestre potrebbe chiudere i conti ma Guida si divora un gol a due passi dalla porta. Al 43’ i padroni di casa accorciano le distanze con Da Lio che sotto porta su palla non trattenuta da Careri mette dentro. I 6’ di recupero sono sofferenza pura con l’Union che attacca a testa bassa ma alla fine il Mestre può giustamente esultare.

A.C.M.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close