Sport

Il Venezia domina il Lecce

Nella prima delle due gare di semifinale il Venezia mostra il suo straordinario momento di forma, portando a casa il risultato più utile in vista del ritorno.

La partita

Il primo tempo è totalmente dominato dagli arancioneroverdi che, come visto anche nelle precedenti giornate, già solo dopo un giro di orologio rischiano di trovare il vantaggio con Johnsen. La sua botta, però, viene provvidenzialmente bloccata da Gabriel. Il Venezia continua a mostrare gli artigli e per il Lecce è un assedio: al 5′ è Fiordilino a mancare il tocco vincente ma gli arancioneroverdi restano in zona d’attacco per tutta la partita e ci provano con Forte, con Aramu e ancora con Johnsen che al 40′, con una magia, ubriaca la difesa giallorossa e serve di nuovo il numero 11, sfortunato nel trovare ancora Gabriel reattivo. Il Lecce arranca, il Venezia colleziona dieci corner a uno. Numeri che raccontano del magic moment lagunare. E nella ripresa il copione si ripete ancora con Forte che, a una manciata di secondi dal calcio d’inizio, ha sui piedi il match point: l’azione è corale e il tocco dell’attaccante è preciso. Il Venezia passa in vantaggio, dunque, al 47′. I pugliesi tentano una timida reazione, il Venezia ha puntato la serie A e non molla la presa. E al 66′, infatti, ci sono ancora i leoni in attacco che avrebbero la possibilità del raddoppio ma l’arbitro ravvede un tocco di mano e annulla la rete momentanea. I giallorossi provano ad alzare il baricentro ma senza storia: il Venezia con questa vittoria prova a mettere un piede in finale in attesa del match di ritorno fissato tra tre giorni. I ragazzi di mister Zanetti hanno a disposizione due risultati utili su tre: crederci, ora, è d’obbligo.

Venezia-Lecce 1-0

Marcatori: 46′ Forte

Venezia: Maempaa, Molinaro, Taugordeau (87′ Svoboda), Mazzocchi, Aramu (74′ Dezi), Forte (87′ Bocalon), Modolo, Fiordilino (74′ Crnigoj), Johnsen (64′ Di Mariano), Maleh, Ceccaroni. A disposizione: Pomini, Ferrarini, Felicioli, Bjarkason, St. Clair, Ricci, Esposito. Allenatore P. Zanetti

Lecce: Gabriel, Maggio, Lucioni, Mancosu ©, Coda, Stępiński (77′ Yalcin), Dermaku, Björkengren (65′ Henderson), Gallo, Majer (77′ Nikolov), Hjulmand. A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Meccariello, Paganini, Listkowski, Zuta, Calderoni, Tachtsidis. Allenatore: E. Corini

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close